SCHEDE E RECENSIONI

Arcam R Dac

Convertitore con entrata USB

 


SCHEDA

Di cosa si tratta:

Dac


L'importanza di iscrivervi alla newsletter

Produttore:

Arcam UK

Caratteristiche:

Entrata coassile - Ottica - Usb

Costo:

490/00 euro anno 2014

Vasta Gamma di Nuovo Usato disponibili  Click

CARATTERISTICHE

 

 

INFO DAL WEB

 

L'RDAC converte tramite USB, Coassiale o Toslink il tuo segnale Audio Digitale in Audio Analogico Stereo con il massimo della qualità.

Potrai escludere la scheda Audio collegandolo alla USB del tuo Computer, così da avere il massimo delle performance senza spendere una fortuna.

Sotto l'elegante contenitore in alluminio si nasconde il cuore digitale dell'r-DAC: il sorprendente 8741 IC della Wolfson Microelectronics. rDAC è dotato di ingressi digitali ottici, coassiali e USB e garantisce prestazioni musicali di livello assoluto.

Per ottenere questo, Arcam ha collaborato con dCS (Data Conversion Systems), ottenendo in licenza la tecnologia USB asincrona, utilizzata solitamente su apparati audio Ultra High-end
La tecnologia dCS garantisce un clock di alta precisione per ridurre drasticamente il livello di jitter dalle sorgenti USB e offre un eccezionale incremento delle prestazioni musicali su USB.

Arcam Solo rDac

  • Unita' di conversione digitale analogica con convertitori 8741 ic wolfson microelectronics

  • Sistema asynchronous usb technology (by dcs) per riduzione jitter da ingresso usb

  • 1 ingresso ottico toslink

  • 1 ingresso coassiale (fino a 192 mhz)

  • 1 ingresso usb (fino a 96 mhz)

  • predisposizione ingresso digitale wireless

  • Uscita analogica sbilanciata

  • Ideale per upgrade di lettori cd obsoleti, riproduzione con qualita` professionale di file digitali da pc, radio internet

  • Dimensioni 160 x 40 x 100 mm (lxaxp)

  • Peso 0,7 kg.

  • Tensione d'Uscita: 2.1VRMS ( at 0dBFS)

  • THD+N: 0.003% - (0dBFS, 1kHz, 22Hz to 22kHz, unweighted)

  • Noise: -104dB - (relative to full scale, 22Hz to 22kHz, unweighted)

Dal sottoindicato sito:

https://www.dday.it/redazione/2664/test-arcam-rdac-non-solo-musica-liquida.html

 

Un grande nome dell’Hi-Fi britannico si cimenta con la conversione D/A per svariate sorgenti, compreso l'ingresso USB per la musica liquida (e non solo).

L’importanza crescente della musica liquida ha indotto anche Arcam a scendere in campo sul tema della conversione digitale/analogico musicale con un piccolo apparecchio dedicato, l'rDAC. Il prezzo di listino di 470 euro è molto elevato, ma per gli standard Arcam è quasi da saldo. Per giustificare la spesa bisogna sfruttarlo al massimo: un computer, un vecchio lettore CD da usare come sola meccanica e un decoder TV digitale terrestre o per la pay-tv satellitare. Nessuna attenzione per gli smartphone, dato che Arcam ha in catalogo l'rCube che è appunto una docking per iPhone.

L’estetica dell'rDAC è semplice ma curata, con un solo tasto che abilita in modo sequenziale le quattro sorgenti disponibili: coassiale, ottico, USB e un wireless (disponibile solo per l’apposita versione, che costa 590 euro). Spie colorate segnalano la sorgente selezionata e l’aggancio del segnale.


Le connessioni
Sul pannello posteriore troviamo i connettori in ingresso, le uscite RCA stereo analogiche, l’ingresso dell’alimentazione separata e l’interruttore di accensione. Nessun cavo viene fornito in dotazione.
In termini di compatibilità viene privilegiato l’ingresso coassiale, tra le specifiche dell’rDAC infatti si può notare una notevole disparità tra le frequenze di campionamento accettate dai diversi ingressi. Il digitale coassiale è quello più completo, può accettare segnali da 44,1 kHz fino a 192 kHz per riprodurre anche audio in alta definizione come i file FLAC. L’ingresso ottico si ferma invece a soli 48 kHz mentre con l’USB ritroviamo i 96 kHz. Discorso a parte per la sorgente wireless: potenzialmente molto interessante: si basa sul sistema Kleer con chiavetta USB proprietaria con trasmettitore, che accoglie però solo segnali a 44,1 kHz, oppure per il trasmettitore rWand (130 euro) che si collega direttamente a iPod, iPhone e iPad. Probabilmente sarebbe stato più interessante un sistema Wi-Fi per collegarsi a un server domestico oppure un AirPlay per il mondo Apple, con applicazioni per smartphone che fungessero da telecomando.

 

SCHEDA FOTOGRAFICA

 

 

 

 

 

VEDIAMO DIETRO

 

 

 

IMBALLO


 

 

MANUALE



LINKS

 

https://www.arcam.co.uk/products,rSeries,USB-DAC,rdac.htm

 

COME SUONA

 

https://www.tnt-audio.com/sorgenti/arcam_irdac.html

 

Dal sottoindicato sito tradotto con Google:

http://www.tonepublications.com/review/arcam-rdac/

 

Arcam rDAC
DAC Pack
Di Paul Rigby
Il concetto alla base di un DAC è semplice. Segue la stessa logica relativa alla separazione degli stadi di pre e potenza di un amplificatore per migliorare la qualità complessiva del suono di quest'ultimo. L'isolamento di un DAC dal suo trasporto CD sorelle e il collegamento dei due tramite un singolo cavo dovrebbe, in teoria, consentire a ciascun pezzo di funzionare al meglio come unità indipendenti. Tale disposizione elimina la necessità di preoccuparsi degli inconvenienti della scatola singola come la contaminazione incrociata elettrica e altre distorsioni associate.

La tecnica offre anche vantaggi in quanto un DAC può servire come aggiornamento utile per un lettore CD affidabile. In questa configurazione, l'utente conserva lo chassis del CD originale, utilizza il trasporto e inserisce il nuovo DAC, ignorando in modo efficace il DAC integrato. Inoltre, un DAC può anche collegarsi al tuo computer, permettendoti di prendere il tuo PC come una seria fonte digitale, possibilmente per la prima volta. Grandi multi-taskers, i DAC possono migliorare la tua esperienza audiovisiva. È sufficiente collegare un DAC al lettore DVD o persino a un set-top box.

Il nuovo rDAC di Arcam è una di queste unità polivalenti che, in questo caso particolare, è il risultato di una partnership unica, in cui viene instillato un pedigree tecnologico di alta qualità.

"Abbiamo sempre avuto una forte partnership con dCS. Dieci o dodici anni fa, abbiamo costruito un lettore CD integrato con dCS, utilizzando la tecnologia Ring DAC dell'azienda, proiettata su un singolo chip. Abbiamo parlato nuovamente con loro di un DAC USB-sourced sviluppato da dSC. Di conseguenza, l'rDAC ha un ingresso USB asincrono che ci consente di prendere il controllo dei tempi dell'uscita USB di qualsiasi dispositivo PC. "

Così dice Andy Moore, Senior Engineer di Arcam, che è stato incaricato di affrontare la fonte dell'orrore che è il tuo computer di base. Il problema è che il tuo PC medio non è ottimizzato per il trasferimento audio digitale reale.

"Il PC tende a rendere l'audio sull'ingresso USB", conferma Moore, "si spegne e fa qualcos'altro, si rende conto che il buffer di memoria sta iniziando a scarseggiare, e quindi esegue un altro carico di audio sull'uscita USB, il che risulta in ogni modo di jitter e errori di temporizzazione. Un DAC asincrono ne prende il controllo. Come un metronomo, il DAC asincrono dice "Dammi dati: ora ... ora ... ora ... ora ..." Stai ritoccando l'output del PC, riducendo così gli errori di jitter a un fattore da 50 a 100. L'obiettivo è pulisci i dati prima di trasformare quelli e zeri in audio. "

Anche gli ingressi coassiali e ottici sono inclusi nel rDAC, ma la società raccomanda che, pur bene per i lettori CD e altri dispositivi esterni, non si colleghi il PC alla porta ottica, in quanto ciò potrebbe innescare il ritorno al caos audio. Internamente, l'rDAC presenta un Wolfson WMA741 (lo stesso del lettore CD top-of-the-line di Arcam), una regolazione multi-stadio per fornire un'alimentazione pulita e un layout ordinato per ridurre l'interferenza della scheda. La parte frontale del piccolo telaio in alluminio pressofuso e in gran parte inerte, che misura solo 6,3 x 4 x1,6 pollici e pesa solo 1,5 chili, è dotata di una fila di luci sorgente: USB, ottica, coassiale e wireless (non effettivamente disponibile su questo particolare modello). Una lastra in neoprene gommato antiscivolo forma il pavimento del telaio e funge da dispositivo di riduzione del rumore, riducendo la microfonicità.

L'alimentatore, un "semplice" verruca da muro, ha un'erogazione di "noise-rejection", progettata per ridurre la distorsione. A prima vista, questo aspetto avrebbe potuto essere considerato un'evidente debolezza del design generale. Ma Moore è al contempo rassicurante e leggermente sprezzante. "Così com'è, non avrebbe migliorato la qualità del suono con l'alimentazione spinta indietro nello chassis e collegata ad un cavo di alimentazione di alta qualità."

Prestare un orecchio

I miei test comprendevano una serie di file WAV lossless strappati utilizzando il software Exact Audio Copy (www.exactaudiocopy.de) adatto agli audiofili. Ho ascoltato tramite un PC Dual Core, con Windows Vista, con un paio di altoparlanti attivi Boss MA-12 di fiducia. Ho inserito l'rDAC tra gli MA-12 e il PC, con una presa USB inserita nel rDAC e nel PC.

La riproduzione di "Ringing the Bell Backwards" di Stone To Flesh da parte di Steve Jansen e Richard Barbieri attraverso l'Arcam ha comportato un drammatico ampliamento della larghezza di banda della frequenza. I sintetizzatori in evidenza, in particolare quelli con emulazioni di archi, sono diventati veri e propri focus mentre il basso mostrava una personalità appena arrotondata con un potere di accompagnamento. Il palcoscenico era più ampio e più alto, aumentato da un maggior grado di separazione strumentale che permetteva all'udito di concentrarsi sul dettaglio reso da ogni strumento.

Durante il provino di "A Nightingale Sang In Berkeley Square" di Carol Kidd di Dreamsville , il midrange del PC sans l'RDAC era positivamente unidimensionale, claustrofobico e ristretto. Passando al rDAC, le esibizioni vocali hanno offerto una presentazione più emozionante, dato che gli assoli di chitarra acustica sono diventati più precisi e incisivi; i tratti degli acuti indotti dai piatti erano ora leggeri come una piuma. Inoltre, il basso aveva spazio per muoversi, consentendo allo spazio di fungere da fondamento melodico.

Passando al mio riferimento hi-fi e collegando il ben ricevuto budget del lettore CD Cambridge Azur 650C tramite la presa coassiale, ho immediatamente messo in evidenza la lotta dell'Arcam contro la distorsione. Anche se l'Azur è un grande esecutore valore, il rDAC rimosso più distorsione dalla catena, con conseguente una presentazione rilassata che era più facile sull'orecchio, anche su CD eccessivamente picco-limitata, come R le Sugababes' & B-orientate Angeli con la faccia sporca . Tali maggiori gradi di concentrazione hanno permesso alle esibizioni ulteriori possibilità di mostrare il loro coraggio. I bassi suonavano in modo più naturale, e le frequenze medio-alte e alte si sono rivelate musicalmente toccanti.

Ancora e ancora, il rDAC ha trovato il cuore e l'anima del jazz, come nella versione disco dell'album Kidd. In precedenza, i pianoforti suonavano relativamente senza vita. Ora, saltellavano come un ballerino di tip tap liscio. Inoltre, gli assoli di chitarra acustica hanno avuto un vero bordo metallico e le voci sono servite a ricordare che la voce umana è composta da più parti e toni.

Più siamo, meglio è

Come un DAC computer-correlato, la scatola Arcam è un gioco da ragazzi. Utilizzando la tecnologia dCS, trasforma i dati provenienti da USB in un segnale di qualità, fornendo agli utenti del computer una prospettiva sonora completamente nuova. L'rDAC si rivela anche degno di un sistema hi-fi. Diavolo, questa piccola scatola farebbe miracoli anche per il tuo satellite e il tuo lettore DVD. A questo prezzo, è un affare. L'unica domanda che devi porre è: "Quanti dovrei comprare?"

 

 

 

Home