SACD  JUNGSON  MOON HARBOUR

 

Links   sito ufficiale  Jungson Moon Harbour SACD

 

 

Intanto  vorrei  raccontarvi  due  cose su questa  ditta , praticamente sconosciuta da noi  e  forse  quasi ovunque , segue l'onda   di questa   invasione  cinese .  

Costruisce  prodotti  di alta  qualità , tutta roba a transistor  e di fascia molto alta , con  una cura particolare per la progettazione, il desing e l'uso di prodotti di qualità , fino ad arrivare ad amplificazioni al top  di gamma  con costi che arrivano a 12.000  dollari.

 

Alcune  foto  di prodotti Jungson

JA 2 Reference Pre Amplifer

JA-100 Reference Class A Mono Block

Moon Harbour CD Player 

   SB/5

 

Poi parlando con un amico , che aveva fatto una ricerca  su questo tipo di prodotti  che mi disse " guarda Davide  questi sono prodotti di altissima qualità  e la filosofia di questa azienda  e quella di contrastare i prodotti Krell".     Mi sono deciso  e   ho provato ad ordinare  questo SACD ..

Al momento dell'ordine non avevo nemmeno idea  di come era fatto , ma questo ultimamente avviene abbastanza  spesso  con questa mancanza di informazioni  su questi prodotti  Cinesi.

Appena  ho aperto la  confezione  mi sono trovato davanti  un manufatto  veramente bello, una specie di piramide  nera , con un frontale  cromato , e un telecomando tutto in legno, ma dopo vi spiegherò meglio.


 

Descrizione prodotto:    Si tratta di un lettore SACD  di altissima qualità , con uscita sia   RCA che  XLR  bilanciata  oltre che la solita uscita coassiale e anche ottica.

Una costruzione  particolare , con   abbondante uso  di alluminio pressofuso  per tutto il telaio , che gli conferiscono  una robustezza notevole , anche il pannello superiore in alluminio spesso contribuiscono a dargli una rigidità  notevole.

Un pannello anteriore  cromato , molto spesso , gli danno un aspetto fantastico , penso  uno dei lettori più belli che abbia mai visto.

 

Ecco  ora una immagine da dietro  dove potete  vedere i vari collegamenti

 

 

Tornando  alla parte anteriore del lettore troviamo  tutti i comandi    sulla parte superiore , tranne  quello di accensione  che " non riuscivo a trovare "  perche  posizionato sotto la macchina .

 

 

Avete visto che cura nei dettagli !!!!  anche la parte sotto del lettore e  curata perfettamente , e nella parte destra vedete l'interruttore di accensione.


Suono e prestazioni :  Qui per me arriva il difficile , non essendo bravo  in queste  cose , sopratutto  ho sempre problemi a descrivere  le sensazioni che provo  quando ascolto un prodotto.

E poi mi diventa ancora più difficile per il fatto che sono di parte , vendendo in prima persona questi prodotti.  Ma e chiaro  che qualcosa  devo dirlo  e mi fa molto piacere  quando qualche amico  viene a darmi una mano.

Il lettore lavora molto bene  sia  come lettore cd che sacd , sia con cd originali anticopia che masterizzati e ha un suono e ricostruzione dell'immagine  molto buona .

A seguito  richiesta di un amico , con molta esperienza abbiamo provato a prendere un SACD  e ascoltarlo con il suo formato  originale sacd e anche selezionare il formato cd semplice... ( e una cosa che si può fare selezionando da telecomando) visto che lui mi aveva detto che  e risaputo  che in altre macchine risultava molto meglio la semplice lettura cd ,  ma in questa macchina no , la sezione SACD  risolta molto migliore , l'immagine acquista  una profondità e dinamica veramente  imparagonabile ad un lettore CD  normale.

E come se  si riuscisse a percepire molto meglio la posizione degli orchestrali , e del/della  cantante sopra il palco.

Insomma  finalmente riesco a capire la differenza tra un SACD di alta qualità e un lettore CD ...

Dopo questa prova  vado ad inserire un cd normale  per paragonarlo ad altri lettori cd , sia di derivazione cinese che il mio revox, e anche in questo caso il risultato e stato ottimo , molte persone lo hanno preferito a gli altri , alcune  invece no.

Ma questo  e normale , l'importante   e che  sia piaciuto a tanti , oltre che a me solo.

 

 

 

Bello il telecomando vero !!!

 

 

 

  LE FOTO DELL'INTERNO

 

 

  IL semplice CD

Altri prodotti cinesi

 

Il commento di Giugliano  su questo lettore:

Caro Davide,

innanzi tutto grazie per l'opportunità di provare il SACD Jungson, ed ecco  la recensione promessa:

Il SACD è stato provato per l'occasione non soltanto da me, ma anche da  Daniela, Ettore e Francesco, che fanno parte del mio "gruppo d'ascolto" di  appassionati audiofili. Gli impianti in cui l'abbiamo inserito sono il mio
e quello di Francesco, composti come segue:

Impianto A (il mio)

Lettore CD Audio Analogue Maestro (seconda serie)
Giradischi Garrard 401 con testina Benz
Pre valvolare Aronov LS-9000
Finali valvolari Aronov LS-9100
Casse RCF Mytho 3 (che a dispetto dell'età si comportano ancora assai bene)
Cavi di alimentazione, segnale e potenza Sbisà

Impianto B (di Francesco)

Lettore CD Marantz CD6000 KIS
Giradischi Thorens con testina Goldring
Integrato NAD C350
Casse Tannoy Revolution R1
Cavi di segnale Audioquest Tourquoise
Cavi di potenza Kimber 8TC

Il software impiegato è molto limitato, perché nessuno di noi dispone  ancora di una quantità elevate di SACD... in pratica ne abbiamo usati  soltanto tre: Diana Krall, The Girl in the other Room; Pink Floyd, The Dark  Side of the Moon; Mahler, Sinfonia n. 6 (Michael Tilson Thomas/San  Francisco Symphony).

Di questi, uno ha presentato qualche difficoltà di lettura, non sappiamo se  dovuta al disco o al lettore...

La prima osservazione che ci sentiamo di fare riguarda l'estetica, tutti  abbiamo concordato che è, come dire, molto personale. Insomma, può piacere  o no e francamente a noi è parsa migliorabile, comunque il telecomando si è  dimostrato molto valido, bello (è in legno!) e molto funzionale e semplice  da usare.

E veniamo al suono. Siamo rimasti tutti favorevolmente impressionati dal  suono di questo lettore, quando legge la traccia SACD. Si è dimostrato  migliore sia del CD Marantz che del Maestro, che ovviamente però leggevano
soltanto la traccia CD. Insomma, anche noi ci siamo convinti che il suono  del SACD in generale è migliore di quello del CD, mentre, pur non avendo  potuto fare confronti diretti per mancanza di software, rimaniamo convinti  che il suono di un buon giradischi sia ancora preferibile (ma in questo, si  sa, non tutti gli audiofili sono d'accordo).
 

I miglioramenti si concretizzano in particolare in una maggiore naturalezza  e pulizia del suono, anche se l'immagine è risultata un po' meno ariosa di  quanto ci aspettavamo (ma, ripeto, migliore di quella dei CD "normali").  Un'altro aspetto, sottolineato soprattutto da me e da Ettore, che siamo  musicisti di professione, è la presenza di un contenuto armonico più ricco  e senz'altro più accattivante di quello che siamo abituati ad ottenere
usualmente, anche se è proprio in questo aspetto che un buon giradischi  secondo noi vince ancora.



La dinamica è molto buona, abbiamo notato un maggiore impatto sia della  batteria che del contrabbasso, e la voce, soprattutto quella della Krall, è  risultata molto ben riprodotta. Certo, dopo la seconda birra tutto ciò è
andato un po' a farsi benedire, ma comunque...

In sintesi, l'impatto generale di questa prova è stato molto positivo, ma  un po' minore di quanto ci aspettavamo, e può essere descritto come un  passo avanti nella naturalezza, senza però arrivare al livello del vinile.
Probabilmente occorrerebbe più tempo e più software per apprezzarlo  compiutamente. Non dimentichiamoci poi che eravamo tutti e quattro alla  prima prova per quel che riguarda il SACD.

Ciao  Giuliano 
 

 

 

   L'ampli  in classe A  JA88

 

Hit Counter Torna alla pagina iniziale