Ciao a tutti!
Come qualcuno avra' letto in un post precedente ho avuto modo di confrontare a casa mia 3 lettori cd nel mio impianto. Si tratta del mio lettore Esound E5, di un rega Jupiter ultima versione e di un YBA CD2. ebbene dopo una iniziale confusione, ho provveduto a dotare tutti i lettori del medesimo cavo RCA, per ll'esattezza degli SHARK che forse non conoscerete ma che ho trovato davvero ottimi come rapporto qualita' prezzo. Ebbene ne e' emersa una sostanziale diversita' tra tutti i lettori, in particolare il Rega che ha una timbrica tutta sua e che io giudico cmq gradevole ed estremamente riposante. Non lo definirei tanto "scuretto" quanto piuttosto "morbido".


la risoluzione del Rega e' paragonabile a quella dell' Esound mentre l'immagine e' forse un po' piu' ristretta rispetto al lettore CD cinese. Ad ogni modo, il Rega riesce a riprodurre in modo riposante e cmq attraente la maggior parte dei CD anche non incisi in maniera impeccabile e riesce a mostrare le trame musicali con estrema dolcezza. Si tratta di un lettore molto musicale. (IMHO). il suono sembra Analogico e non ha tutti quei riverberi che invece mostra l'esound. il basso e' pieno e corposo, l'estensioen in alto c'e' ma e'  discreta.

L'YBA CD2 si distingue per la scena sonora ampia e precisa ( a volte e' davvero incredibile) e molto solida con le registrazioni adeguate., una timbrica che molto si avvicina a quella del mio giraLP anche se il suono e' leggermente piu' aperto.
Mi viene difficile descrivere la timbrica di questo lettore. credo di poter dire che si tratta di un lettore neutro.la prima differenza che spicca rispetto agli altri due lettori cd in prova e' la risoluzione. e' facile avvertire nelle voci e negli strumenti dettagli che con gli altri due lettori sono inesistenti o per lo meno parecchio sfocati.


in certi brani e' addirittura piu' che lampante la capacita del lettore di rendere le voci tridimensionali e seguirne le trame. non so bene come descrivere questa sensazione. quello che gli altri due lettori lasciano solo immaginare, viene reso dall'YBA in maniera pressoche' perfetta ma non e' una radiografia, il lettore YBA e' incredibilmente musicale. e' piu' che mai tangibile in un assolo di chitarra l'analogicita' dello strumento e il fatto che il suono riprodotto derivi da una vibrazione di una corda, come nel pianoforte che sia il martelleto a picchiare. si tratta di una sensazione che mi ha colpito e che NON e' riprodotta dagli altri due lettori e che e' ancora maggiore ascoltando la versione in vinile. in questo particolare mi riferisco alla chitarra iniziale in "wish you were here" dei pink floyd, avendo il disco sia su cd che vinile ho potuto confrontarli e devo dire che la timbrica e' quasi identica se non per una maggiore presenza materica e concretezza del vinile, ma devo ammettere che l'yba ci si avvicina parecchio! inoltre anche la naturalezza e il calore delle voci
e' quasi identico.
a chi cerca un suono simile a quello dell'lp non posso ch econsigliare l'ascolto di questo lettore. spero di avervi fatto cosa gradita postando le mie impressioni d'ascolto. scusate la lunghezza del post! Ciao a tutti , e se avete qualche domanda non esitate a chiedere!