SCHEDE E RECENSIONI

Spectral DMC 30 S

Preampli

 


SCHEDA

Di cosa si tratta:

Preampli


L'importanza di iscrivervi alla newsletter

Produttore:

Spectral

Caratteristiche:

Linea telecomando

Costo:

13.900/00 euro anno 2010

Vasta Gamma di Nuovo Usato disponibili  Click

CARATTERISTICHE

 

 

INFO DAL WEB

 

Il preamplificatore di riferimento Spectral DMC-30 è una risposta a opportunità e sfide. L'opportunità è data dalla tecnologia nuova e in continua evoluzione e approfondimenti di progettazione. La sfida è rappresentata da sistemi audio domestici di complessità e raffinatezza notevolmente maggiori. Una volta ogni decennio, una tale combinazione di circostanze dà origine a un nuovo prodotto di riferimento che stabilisce uno standard di prestazioni senza compromessi per gli anni a venire. Spectral offre il DMC-30 per la tua considerazione come preamplificatore con il quale tutti gli altri possono essere misurati per il 2000 e oltre.
Spectral è stata fondata nella convinzione che il mondo avesse bisogno di un preamplificatore migliore e che sapessimo come realizzarlo. Il nostro primo prodotto, lo Spectral MS-ONE, introdotto nel 1976, è stato un radicale distacco dal precedente design e costruzione del preamplificatore premium. La sua vera topologia mono doppia con circuiti all-FET estremamente veloci e a banda larga rappresentava uno straordinario ripensamento delle idee convenzionali. Innovazioni come i circuiti ad accoppiamento diretto, lo stadio phono pronto per la bobina mobile e gli alimentatori indipendenti con condizionamento della linea CA sono stati resi possibili dall'uso di dispositivi e tecniche allora esoterici pionieri di discipline avanzate ad alta tecnologia come strumentazione e microonde. MS-ONE ha lanciato Spectral come "il maverick audio della Silicon Valley", una caratterizzazione ancora adatta,

A partire dal 1990, il DMC-20 è diventato il preamplificatore di punta di Spectral, portando l'originale filosofia di design MS-ONE a un nuovo livello di raffinatezza e ad un pubblico sempre più vasto. Il DMC-20 continua oggi come uno strumento di riferimento consolidato stimato da molti come uno dei grandi componenti audio di tutti i tempi e un classico design del preamplificatore.

A metà degli anni '90, Spectral decise che era giunto il momento di dare uno sguardo nuovo al design ad alte prestazioni alla luce dei nuovi sviluppi nella tecnologia audio e nelle preferenze dell'utente. Ci siamo imbarcati nella creazione di un preamplificatore completamente nuovo e dotato di tutte le funzionalità, basato sull'ingegneria del foglio pulito. Il DMC-30 è il risultato di questa lunga e scrupolosa ricerca.

Soprattutto, il DMC-30 doveva essere un design duraturo. I lunghi programmi di sviluppo prodotto di Spectral e i metodi di produzione artigianali su piccola scala possono essere giustificati solo da progetti non obsoleti, quasi senza età. Design caratterizzati da prestazioni, durata e capacità di evoluzione all'avanguardia.

Tale design è il DMC-30.

CONVENIENZA SENZA COMPROMESSI
Il preamplificatore di nuova concezione di Spectral è caratterizzato dal comprovato modulo di guadagno del circuito discreto utilizzato nel sistema manuale DMC-20 ad alte prestazioni. La sua precisione insuperabile combinata con una sedimentazione eccezionalmente rapida e completa non ha eguali ed è essenziale per preservare i dettagli interni, la messa in scena tridimensionale e la purezza del timbro. Il DMC-30 crea una piattaforma ideale per questo acclamato sistema elettronico poiché la sua architettura di controllo remoto rende possibile un instradamento del segnale ben calibrato che non è ostacolato dal posizionamento ergonomico di comandi e connettori delle apparecchiature manuali. Nuovi aspetti sonori vengono rivelati in quanto la sua costruzione del percorso ottimale diretto assicura un'amplificazione e un controllo privi di contaminazione privi di contaminazioni audio.
Prima del DMC-30, molte caratteristiche di convenienza desiderabili per controllare e far funzionare sofisticati sistemi audio richiedevano inevitabilmente più parti elettriche e grandi percorsi di circuiti contorti all'interno del preamplificatore. Sappiamo che la complessità invita alla perdita sonora e man mano che aumentano parti e percorsi, i progettisti sono tentati di favorire l'amplificazione del circuito integrato per disordinare i loro prodotti. L'ultimo colpo di grazia sonoro per tale sviluppo del prodotto è spesso il guadagno variabile gestito elettricamente e il controllo del bilanciamento.
Tra i molti dispositivi pratici realizzati per questo scopo, il circuito integrato DAC è facile da usare ed è diventato la metodologia preferita per popolare i circuiti stampati per l'industria audio delle materie prime. Sfortunatamente questi circuiti di costruzione richiedono ulteriori amplificatori nel percorso del segnale e la loro risposta ad alta frequenza limitata è problematica. La distorsione aumenta e producono invariabilmente sottili cambiamenti di fase e uscita ad alta frequenza da diverse impostazioni di volume. Naturalmente, i progettisti di fascia alta hanno tentato di migliorare la situazione, ma parti di qualità ancora migliore costruite con la tecnologia del film metallico hanno ancora la distorsione e le tendenze dei punti deboli in cui un'impostazione di volume suona meglio di altre.
Chiaramente questo approccio non è l'ideale. Preferiamo invece la tecnica di dissolvenza in movimento, adattata quasi universalmente per il controllo automatizzato o robotizzato dei saldi dei canali nelle migliori console da studio. I controlli di guadagno variabile motorizzati vengono utilizzati per regolare i livelli di miscelazione e il meglio di questi sistemi si è evoluto per sopravvivere al controllo professionale critico. Certamente la più importante delle registrazioni odierne ha avuto i loro segnali controllati da nuclei di attenuatori meccanici utilizzati in questi dispositivi. Il più robusto e neutro dal punto di vista sonoro di questi componenti azionati elettricamente ha un lignaggio comune con i controlli manuali senza compromessi utilizzati sui preamplificatori spettrali.
IL FADER IN MOVIMENTO
I controlli in movimento possono ottenere un sostanziale vantaggio in termini di prestazioni quando non c'è scambio di energia tra controllo e amplificatore. Solo il modulo di guadagno spettrale e alcuni rari circuiti del tubo a vuoto possono fornire questa interfaccia virtuale a circuito aperto insieme a un funzionamento di classe A a basso rumore. Quasi tutti gli amplificatori IC non possono farlo. Di solito l'operazione stressata da un feedback eccessivo, le conseguenze del funzionamento a bassa tensione e le riflessioni dei cavi di interconnessione cospirano per creare esplosioni di attività all'interno della maggior parte di questi amplificatori. Tali distorsioni suonano brutte e la carica elettrica di queste può uscire. Di conseguenza c'è poco altro da perdere dal passaggio ai controlli a stato solido. Senza la connessione di impedenza inerte o infinita fornita dal modulo di guadagno spettrale, qualsiasi energia accoppiata dal segnale audio così come eventi di amplificazione interna può essere memorizzata come stress microscopico o molecolare termico e di tensione lungo i contatti mobili. Le conseguenze anche del più veloce di questi eventi possono modificare la trasmissione audio in un secondo momento. Talvolta chiamate code di iniezione termica o di carica, il danno ai segnali in corso può essere osservato e questo disturbo è completamente eliminato dal circuito a doppia cascata ad alta velocità di Spectral e dalle configurazioni di schermatura flottante. La precisione delle prestazioni è migliore di una parte per milione. La velocità è migliore di una parte per milione. La velocità è indipendente dalle impostazioni e gli eventi del segnale non vengono memorizzati nel controllo di livello stesso. Le conseguenze anche del più veloce di questi eventi possono modificare la trasmissione audio in un secondo momento. Talvolta chiamate code di iniezione termica o di carica, il danno ai segnali in corso può essere osservato e questo disturbo è completamente eliminato dal circuito a doppia cascata ad alta velocità di Spectral e dalle configurazioni di schermatura flottante. La precisione delle prestazioni è migliore di una parte per milione. La velocità è migliore di una parte per milione. La velocità è indipendente dalle impostazioni e gli eventi del segnale non vengono memorizzati nel controllo di livello stesso. Le conseguenze anche del più veloce di questi eventi possono modificare la trasmissione audio in un secondo momento. Talvolta chiamate code di iniezione termica o di carica, il danno ai segnali in corso può essere osservato e questo disturbo è completamente eliminato dal circuito a doppia cascata ad alta velocità di Spectral e dalle configurazioni di schermatura flottante. La precisione delle prestazioni è migliore di una parte per milione. La velocità è migliore di una parte per milione. La velocità è indipendente dalle impostazioni e gli eventi del segnale non vengono memorizzati nel controllo di livello stesso. La precisione delle prestazioni è migliore di una parte per milione. La velocità è migliore di una parte per milione. La velocità è indipendente dalle impostazioni e gli eventi del segnale non vengono memorizzati nel controllo di livello stesso. La precisione delle prestazioni è migliore di una parte per milione. La velocità è migliore di una parte per milione. La velocità è indipendente dalle impostazioni e gli eventi del segnale non vengono memorizzati nel controllo di livello stesso.
L'APPROCCIO DELLO STUDIO
Prima del preamplificatore DMC-30, le funzioni di controllo remoto creavano un ostacolo sonoro per apparecchiature di migliore qualità. Solo le console di registrazione con fader in movimento hanno mantenuto le loro prestazioni manuali. Ora Spectral ha migliorato i suoni del preamplificatore combinando il relè DAC con le operazioni di controllo in movimento. I microprocessori e le preimpostazioni dell'utente selezionano strutture di guadagno ottimali e altri parametri operativi per fornire il massimo headroom della gamma dinamica con il minimo stress dell'amplificatore. Ora la configurazione del sistema è la migliore per segnale e condizioni operative. A differenza dei preamplificatori manuali, i componenti funzionali importanti, come interruttori e controlli di guadagno, sono collocati in un percorso del segnale ottimale stretto. Questa disposizione assicura il pieno utilizzo del modulo di guadagno bilanciato ad alta velocità e l'isolamento del rumore che potrebbe propagarsi da apparecchiature video e digitali esterne nell'ambiente audio e teatrale domestico. Questa tecnica di costruzione e progettazione è il metodo di scelta per la strumentazione di prova e le console di registrazione quando viene vietato qualsiasi tipo di compromesso.
DMC-30 CARATTERISTICHE DEL DESIGN
Spectral DMC-30 è un vero preamplificatore di riferimento mono dualico che incorpora un lungo elenco di innovazioni e miglioramenti tecnici per raggiungere nuove altezze di linearità del segnale e velocità di risposta del segnale. Il risultato è una straordinaria coerenza e trasparenza musicale. Un tour attraverso le straordinarie funzionalità del DMC-30 servirà ad evidenziare le sue straordinarie capacità.
ARCHITETTURA A TRE TIERED
È la crescente convinzione di Spectral che i circuiti analogici, sebbene concettualizzati in due dimensioni, debbano essere realizzati in modo da sfruttare appieno tutte e tre le dimensioni fisiche per le massime prestazioni. Nel DMC-30 i conduttori di alimentazione e di terra e le funzioni di pulizia come la trasmissione dei segnali di controllo dal pannello frontale al sistema di relè, sono trasportati su una "scheda madre" estraibile. I moduli amplificatori per l'amplificazione dello stadio di linea e la conversione bilanciata degli ingressi, si trovano sulle loro schede PC più piccole che galleggiano sopra la scheda madre. I collegamenti di alimentazione e di terra vengono effettuati "facendo scattare" i conduttori pertinenti nei punti precisi in cui sono necessari in ciascun circuito.
FASE DI GUADAGNO DEL LIVELLO DI LINEA
Lo stadio di guadagno del DMC-30 impiega un front-end cascode per una migliore linearità e MOSFET di potenza complementari (di progettazione proprietaria su misura) come follower di output. Il feedback localizzato viene utilizzato per mantenere il feedback complessivo a un livello ottimale, per la correzione quasi spontanea degli errori di output. Il DMC-30 mostra i segni distintivi spettrali familiari della larghezza di banda estremamente ampia e stabile e della velocità del lampo, misurata dal tempo di salita molto rapido (70 nanosecondi) e dalla velocità di risposta molto alta e simmetrica.
La sezione di uscita del DMC-30 è praticamente un amplificatore di potenza in classe A in miniatura, compresi i dissipatori di calore interni. La sua uscita a corrente insolitamente alta (fino a un ampere per canale) è il risultato della ricerca di Spectral sulle richieste di cavi di interconnessione audio complessi e di alta qualità e sofisticati amplificatori di potenza a bassa impedenza. L'elevata corrente di uscita di questo preamplificatore gli consente di dominare e controllare il carico del cavo, rendendolo auto-isolante dagli effetti sonori di disturbo della conservazione e delle riflessioni dell'energia del cavo.
Il DMC-30 produce anche tensioni di uscita più tipicamente associate ai preamplificatori valvolari (massimo 80 volt da picco a picco). Di conseguenza, il DMC-30 offre il meglio delle prestazioni simili a un tubo, caratterizzato da un senso di totale apertura, mancanza di tensione e risoluzione dinamica cristallina sia a livelli bassi che alti.
POTENZA TRANQUILLA
I sistemi audio di oggi stanno diventando più grandi. Con l'aumentare della complessità, è necessario indirizzare la propagazione del rumore attraverso interconnessioni e cavi di alimentazione. Amplificatori di potenza multipli, apparecchiature video a grande schermo, lettori digitali e computer funzionano per produrre rumore a molte frequenze di interferenza non sincronizzate. Tale interferenza di spettro diffuso può creare ampie opportunità di infiltrarsi e degradare il fragile percorso del segnale audio. Il DMC-30 è progettato per essere invisibile in questo ambiente. Il suo segnale stretto e i percorsi di messa a terra sono immuni all'influenza esterna e il suo potere ha una sofisticata strategia di isolamento multiplo. All'interno del DMC-30, il modulo amplificatore a guadagno bilanciato primario galleggia su binari di potenza ad impedenza molto elevata.
Nel DMC-30 vengono utilizzati alimentatori separati per microprocessore, display, controllo del volume, relè e circuiti audio. Ciascuno di questi gruppi di circuiti funzionali deve essere accuratamente isolato l'uno dall'altro e il DMC-30 utilizza il sistema di alimentazione flottante per raggiungere questo obiettivo. Ogni sistema ha i propri percorsi di messa a terra e di alimentazione e solo una connessione per ciascuno fa riferimento a una terra di rame principale. Poiché ogni percorso è aperto, le correnti elettriche relative a un'attività all'interno di un gruppo non possono propagarsi a un altro. Questa disposizione e il regolatore flottante possono mantenere una batteria virtuale a bassissimo rumore come impostazione o ambiente per il modulo amplificatore DMC-30 ad alta velocità.
I trasformatori di potenza personalizzati sono interni al preamplificatore DMC-30 e sono costruiti con una separazione molto ampia tra l'avvolgimento di ingresso della linea potenzialmente rumoroso o le bobine primarie e le sezioni di uscita che eccitano il sistema. Questo approccio distanzia e isola meccanicamente il rumore indotto dalla linea proveniente da subwoofer e grandi amplificatori di potenza. Nove filtri individuali rimuovono le interferenze radio per assicurare un tipo di ambiente a batteria molto silenzioso per i segnali audio all'interno del DMC-30. Le apparecchiature mediche hanno una struttura simile per prevenire le correnti di rumore circolanti e la contaminazione complessiva del percorso audio è spesso centinaia di volte inferiore rispetto ai componenti audio convenzionali costruiti con trasformatori di potenza torroidali.

AFFINAMENTI RELÈ
La maggior parte dei sistemi audio telecomandati utilizza i relè per instradare i percorsi dei segnali degli interruttori finali. I migliori designer sanno che le prestazioni sonore ed elettriche possono eguagliare le connessioni cablate quando i contatti elettrici sono dorati e pulire meccanicamente per esporre una nuova superficie molecolare ogni volta che il relè viene eccitato. Sfortunatamente, man mano che i sistemi diventano più grandi, i segnali elettrici che azionano questi relè diventano rumorosi e si incrociano con segnali audio. Numerosi esempi di ridotte dimensioni di messa in scena e riproduzione poco interessante possono derivare da tali sviste. Per evitare questo problema di interferenza incrociata, tutte le bobine del relè nel DMC-30 funzionano al potenziale di terra e ai singoli filtri per impedire qualsiasi interazione attraverso i segnali di controllo.
CIRCUITO DI PROTEZIONE OTTICA
Tradizionalmente, i circuiti di protezione si sono intromessi sonicamente sul segnale del programma, sia a causa dei contatti tra i circuiti sia delle tecniche di rilevamento utilizzate.
Con DMC-30, Spectral diventa il primo produttore audio ad utilizzare l'accoppiamento ottico per eliminare questo problema. I circuiti di protezione (che proteggono dall'offset CC negli ingressi, i cortocircuiti e così via) in effetti "guardano" il segnale musicale senza "toccarlo". Hanno il proprio collegamento di alimentazione indipendente e ritorno a terra, oltre a un interruttore di disinserimento che consente di bypassare i circuiti di protezione per la diagnosi e l'assistenza.
Il risultato è un bus di segnale ancora più silenzioso e più silenzioso, che trasmette la massima atmosfera e dettagli di basso livello attraverso il sistema musicale alle orecchie dell'ascoltatore.
PROCESSORI DI SONNO
Le operazioni di controllo remoto in DMC-30 includono scelte di instradamento del segnale, regolazioni di guadagno e bilanciamento e modalità di funzione del canale. Queste e molte operazioni interne per l'avvio e le condizioni di protezione sono controllate da microprocessore. Normalmente, i sistemi di controllo remoto di questa complessità funzionale rimangono attivi digitalmente e pronti a rispondere ai comandi e i risultati sono evidenziati dai display lampeggianti o tremolanti e dal rumore aggiunto ai segnali audio. Per mantenere un ambiente silenzioso per i segnali audio, tutte le attività digitali all'interno del DMC-30 vengono chiuse una volta completata la modifica dell'operazione. Anche il display è bloccato su stati fissi durante l'intervallo di sospensione del microprocessore. Il cross-clock diventa inesistente e non può propagarsi per aggiungere jitter alla riproduzione digitale.
DISPLAY SENZA OROLOGIO
Proprio come i processori di controllo inquinano il percorso sensibile del segnale dei preamplificatori del telecomando, i display e i LED del pannello frontale e la loro interfaccia digitale introducono commutazione e rumore digitale. L'interazione del display clock si verifica nei preamplificatori più ambiziosi di oggi con conseguenti perdite di risoluzione e trasparenza. Per vincere questa distorsione, Spectral introduce display privi di clock sul preamplificatore DMC-30 usando array di indicatori analogici. I display a barre LED e gli segnalatori presentano il funzionamento in modalità corrente con alimentatori separati e sono transitori e senza sfarfallio. Con questo sistema di visualizzazione, l'interazione con gli orologi digitali e l'interferenza del percorso del segnale viene praticamente eliminata.

CARATTERISTICHE PROGRAMMATE
Oltre a dirigere le impostazioni interne del guadagno e i requisiti di bilanciamento del DMC-30, i sistemi a microprocessore controllano anche varie caratteristiche e funzioni di pulizia. Il controllo software del fader del volume motorizzato rende possibile una funzione di accelerazione progressiva per il controllo del silenziamento. La selezione della frequenza disponibile consente all'utente di regolare la velocità di controllo del fader. Una funzione di ripristino a distanza consente di bypassare tutte le modalità e le funzioni del preamplificatore e ripristinare le posizioni di avvio con un solo pulsante. Anche le funzioni di protezione sono sotto l'occhio dei processori DMC-30, con programmi programmati di avvio e protezione per monitorare tutti gli aspetti del funzionamento del circuito e lo stato del sistema. A differenza dei processori integrati nei preamplificatori convenzionali, il software di programmazione DMC-30 è completamente aggiornabile.
PIANIFICAZIONE FUTURA
Sebbene non ci si possa aspettare che nessun componente audio di fascia alta sia assolutamente "a prova di futuro", il preamplificatore DMC-30 anticipa i progressi all'avanguardia nella progettazione con la sua architettura di circuito completamente modulare e il suo software di controllo aggiornabile. La sezione di output completamente bilanciata e la sezione di input bilanciata (opzionale) sono costruite su moduli di facile scambio. Per l'assistenza e l'aggiornamento, anche il bus del segnale principale e gli alimentatori sono incorporati nel gruppo Systemboard rimovibile. I comandi di controllo del pannello frontale e le opzioni future possono anche essere facilmente aggiornati sul campo tramite il modulo software DMC-30 rimovibile.
NELLA TRADIZIONE SPETTRALE
Gli appassionati esperti sanno che la qualità del preamplificatore è la chiave essenziale per le prestazioni sonore dei sistemi musicali di fascia alta di oggi. L'attenzione ingegneristica di Spectral sullo sviluppo del preamplificatore da oltre due decenni riflette una profonda consapevolezza dell'impatto principale che questa componente cruciale produce. Il preamplificatore di riferimento DMC-30 riflette il nostro sforzo di combinare o la rinomata tecnologia di amplificazione del segnale ad alta risoluzione con sistemi di controllo innovativi per un nuovo livello di raffinatezza musicale e comodità dell'utente. In linea con il suo ruolo di cuore di riferimento dei sistemi musicali più ambiziosi, ogni DMC-30 rappresenta il vertice assoluto di materiali e lavorazione. I test esaustivi e gli standard di burn-in impiegati da Spectral nella sua produzione non hanno eguali nel settore audio.
Come tutti i componenti Spectral, il DMC-30 incorpora un design totalmente modulare per una diagnosi e un servizio rapidi e facili e per rendere qualsiasi DMC-30 acquistato oggi prontamente aggiornabile ai futuri standard Spectral.
Il preamplificatore di riferimento DMC-30 è il "massimo"? Lo stato ultimo può essere conferito nel tempo solo dal mondo degli appassionati di musica seri e discriminanti. Sappiamo che il DMC-30 stabilisce nuovi standard per il realismo musicale e la trasparenza in un preamplificatore con funzionalità complete e comodità di controllo remoto. Combina la flessibilità per soddisfare le esigenze dei sistemi musicali in evoluzione con un nuovo punto di riferimento nella soddisfazione dell'ascolto. Siamo lieti di offrire il DMC-30 come l'epitome della lunga esperienza di Spectral nell'ingegnerizzazione e nella progettazione del preamplificatore e fiduciosi che darà vita a

 

SCHEDA FOTOGRAFICA

 

 

 

 

 

 

 

VEDIAMO DIETRO

 

 

 

IL TELECOMANDO




IMBALLO




MANUALE



ALCUNI ANNUNCI USATO

 

 

 

COME SUONANO

 

 

 

 

Home