Recensioni e Schede      

Audiolab 8000C

Preamplificatore

 

 

Di cosa si tratta

Preamplificatore

L'importanza di iscrivervi alla newsletter

Produttore

Audiolab

Caratteristiche

Entrata phono MC - MM

 Costo

1.600.000 lire anno  1998

 

Caratteristiche:

 

 

Scheda fotografica:

 

 

 

 

 

 

 

Vediamo dietro:

 

 

 

 

Vediamo dentro:

 

 

Il manuale:

 

Una recensione trovata online tradotta con Google:

 

Il preamplificatore 8000C si adatta perfettamente alle dimensioni, allo stile e alla qualità della sua costruzione, accoppiando la 8000P; come pure, gli stadi di amplificatori a transistor discreti sono impiegati dappertutto; i circuiti integrati sono stati evitati. Sebbene tutti i componenti, ad eccezione di un trasformatore toroidale sulla parte posteriore destra, siano montati su un singolo circuito stampato in fibra di vetro che copre l'intera area rimanente, ci sono davvero sei divisioni distinte. I primi due riguardano la manutenzione, vale a dire gli alimentatori e il ritardo di attivazione più la commutazione di uscita. Riguardo al primo, gli utenti sono avvisati che dopo una corsa il lato sinistro del case sarà abbastanza caldo, e questo perché viene usato come un'estensione del dissipatore di calore fornito per il transistor principale di regolazione. Due delle restanti divisioni sono preamplificatori separati per gli input pickup a bobina mobile e a magnete mobile. Quale si sceglie è selezionabile da un interruttore sul pannello posteriore tra le rispettive prese phono, che sono distinguibili dalla loro placcatura in oro. Una coppia parallela viene fornita per l'ingresso MM per consentire il collegamento di un carico aggiuntivo se la cartuccia scelta ne trarrebbe vantaggio. Se hai due giradischi, entrambi possono essere lasciati collegati e quello selezionato è indicato da un piccolo LED rosso sul pannello frontale. I controlli forniti su quest'ultimo sono, da sinistra a destra, come segue. Innanzitutto una coppia di manopole dell'interruttore rotante identiche selezionano indipendentemente l'ingresso scelto da trasmettere e la sorgente scelta per la registrazione. Sono previsti due registratori, un giradischi, un sintonizzatore e un lettore CD; tutti gli ingressi di linea hanno lo stesso livello di input e carico. Un insieme di segni tra le manopole è applicabile a entrambi, quindi le loro posizioni di selezione sono invertite, una in senso orario, l'altra in senso antiorario. Questo non è un problema, ma la situazione è ripetuta per la prossima coppia di manopole che sono i controlli dei toni bassi e alti. Uno è così abituato a 'in senso orario per aumentare e in senso antiorario per ridurre' che per trovare questo caso di funzionamento invertito per gli acuti è una specie di trappola. Un interruttore a pressione tra queste manopole può essere utilizzato per disabilitare e bypassare i controlli di tono. Il prossimo è il controllo del bilanciamento e questo, come i controlli di tono a variazione continua, ha un fermo centrale per identificare la posizione normale. Una manopola circolare più grande viene utilizzata per il controllo del volume, seguita da un ulteriore pulsante denominato Output On / Off, che in realtà effettua un passaggio tra le prese di uscita posteriori e l'amplificatore per cuffie interno la cui presa jack di uscita è a fianco. Questo amplificatore e il controllo di tono / amplificatore di linea formano le ultime due delle sei divisioni interne. Un ultimo interruttore a pressione controlla l'alimentazione di rete proveniente dal connettore IEC fuso sul retro.

Durante il test, l'8000C ha eseguito con precisione le specifiche, di solito leggermente migliori, anche se c'erano due eccezioni. Il guadagno complessivo era basso, 100mV producevano solo 675mV (650mV con i controlli di tono in circuito) invece dei 707mV dichiarati; in secondo luogo c'era una leggera deviazione dal range di controllo del tono dichiarato. Ciò che preoccupa è la citazione delle sensibilità di input per un'uscita di 700mV che, come abbiamo visto, è ben al di sotto di quella necessaria per pilotare completamente l'amplificatore di potenza 8000P. Un giorno potremmo ottenere un accordo internazionale su questo livello di tensione di trasferimento, ma nel frattempo ritengo che i produttori potrebbero evitare tali anomalie fuorvianti, per quanto involontarie, per i propri prodotti, in particolare laddove un manuale di istruzioni comune si applica ad entrambi. Nel caso presente,

I test di ascolto attraverso entrambi questi pezzi di equipaggiamento sono stati molto soddisfacenti. Usando l'ingresso CD e con i controlli di tono fuori circuito, è risultato impossibile decidere se il preamplificatore era in circuito o se l'amplificatore di potenza veniva alimentato direttamente. Includere i controlli di tono ha dato l'impressione che qualcosa fosse cambiato, ma questo è stato identificato come una leggera perdita di guadagno che, nel controllare le misure si è rivelato essere solo 0,4 dB! Sono stati controllati sia gli input a bobina mobile sia quelli a magnete mobile, il primo con cartucce a bassa e alta potenza. Tutto è stato eseguito in modo ammirevole, come suggerito dall'accurata RIAA e da adeguati margini di sovraccarico. Poiché la sensibilità di tutti gli altri ingressi è identica, potrebbe essere opportuno deselezionare alcune fonti come i lettori CD che, se accese senza prima abbassare il volume, certamente spaventerà il gatto. A parte questo, l'8000C è un prodotto di prima scelta, molto ben considerato ed eseguito. Mi è particolarmente piaciuta la natura gentile dei controlli di tono, evitando gli eccessi della maggior parte dei disegni che incoraggiano solo l'uso improprio.

 

 

 

 

Home