TWEAKING LETTORE CD TEAC  CDP 1820 A CURA DI VALERIO

              

 

Di cosa si tratta

Miglioramento lettore CD

Chi lo ha fatto

Valerio  valerio.oddi@inwind.it

 

Prendendo spunto da un articolo pubblicato su www.tnt-audio.com, incuriosito dal fatto di poter migliorare la resa del proprio impianto con una spesa ridicola e soprattutto dal fatto che tali interventi riguardavano proprio il mio lettore CD ho provveduto ad effettuare le modifiche consigliate, con le modalità e i risultati che vi espongo.

Cominciamo con una panoramica sugli interventi eseguiti e la “lista della spesa”:

  • Sostituzione del cavo di alimentazione originale.

  • Sostituzione dei piedini di sostegno del cabinet.

  • Irrobustimento del coperchio del cabinet e del fondo del lettore e altri piccoli accorgimenti per eliminare vibrazioni e risonanze.

  • Sostituzione del cavo segnale

Ed ecco l’elenco del materiale utilizzato:

  • Blu Tack (pasta per lavelli)

  • Cavo trifase (quadripolare) non schermato (2m)

  • Spina elettrica (1)

  • Nucleo in ferrite antidisturbo (1)

  • mattonelle bituminose adesive 25x25 (2)

  • Gommini battiporta (4)

  • Connettori RCA interamente in metallo dorati (2 rossi e 2 neri)

  • Cavo microfonico stereo schermato (2m)

Per una spesa complessiva che non arriva a 25€.


Qui sotto potete vedere tutto il necessario pronto all’uso.

 

  

 

A questo punto abbiamo tutto quello che serve, quindi procediamo con l’apertura del cabinet…

 

 

Come potete vedere l’interno è piuttosto scarno ma ordinato. Il primo intervento che andiamo ad eseguire riguarda la sostituzione del cavo di alimentazione, utilizzando il cavo trifase in configurazione “a stella”, cioè utilizzando per lo stesso polo i due cavi opposti.

Qui potete vedere l’alimentatore prima e dopo “la cura”

 

 

Cavo originale

 

 

   Cavo “Merlino CD”

 

Nell’eseguire questa operazione prestate molta attenzione quando dissaldate il cavo originale, perché l’eccessiva permanenza del saldatore sul morsetto per rimuovere lo stagno può scogliere la saldatura che lo rende solidale con la scheda. Non essendo possibile rimontare il gommino passacavo originale o rivestito la parte a contatto con la lamiera con una striscia di “stretch” (la parte liscia) e un pezzetto di blu tack per tenerlo fermo. Ho anche svitato le 2 viti che fissano il trasformatore e applicato due pezzetti di blu tack tra il trasformatore e il fondo dove si avvitano le viti. Fatto questo ho richiuso il coperchio per passare alla seconda fase del lavoro, ovvero i piedini:

 

 

I supporti originali sono stati rimossi (hanno una semplice vite al centro) e sostituiti da 3 gommini fermaporta, il famoso “modello Upim” ;-).

La terza e ultima fase ha riguardato il coperchio del lettore:

 

 

Qui sopra potete vedere il coperchio del cabinet (perfettamente piano) e le due mattonelle di materiale bituminoso. Prime di procedere pulite accuratamente la parte da trattare in modo da sgrassarla per bene e permettere così all’adesivo della mattonella di aderire perfettamente. Fate attenzione quando maneggiate il coperchio perché tende a deformarsi molto facilmente, per applicare le mattonelle appoggiatevi su una superficie perfettamente piana e dura. Ritagliate circa 1cm di bordo da uno dei lati della mattonella e posizionatela in modo da lasciare un po’ di spazio dal bordo posteriore del coperchio:

 

 

 

Poi ritagliate l’altra mattonella in modo da inserirla nello spazio rimanente (anche qui tagliate 1cm di bordo) e tagliate  a metà la striscia rimanente che applicherete sui fianchetti al centro tra le due sedi delle viti. Lasciate il coperchio “a pancia in su” una mezz’ora per far aderire bene le mattonelle. Al momento di richiudere il coperchio potrebbe essere necessario rimuovere in alcuni punti dei tasselli di bitume per far combaciare bene il tutto.

 

  

 

A questo punto il lavoro di “abarthizzazione” del cd player è concluso, quindi il lettore ha ripreso il suo posto nell’impianto, non prima di aver sostituito il cavo segnale (poi vi dirò quale…) con lo “Shield”

(http://www.tnt-audio.com/clinica/shield.html)

 

 

L’ascolto

 

Ed eccoci alla fine a valutare il risultato del nostro sforzo. Premetto che la catena audio, oltre che dal CD player oggetto delle modifiche (Teac CD P1820) è costituita da ampli integrato NAD 304 e diffusori Jbl Music 10 (sistema satelliti + sub). Accendo il lettore e inserisco il primo disco, “Positivity” degli Incognito. La prima cosa che noto è che a parità di posizione della manopola del volume il livello di pressione è leggermente inferiore rispetto a prima (ma dopo un paio di ore di ascolto tornerà alla normalià). Lascio andare la musica a basso volume per una ventina di minuti, poi comincio l’ascolto “critico”. Mi colpisce subito la gamma medio-alta, decisamente più estesa verso l’alto, limpida e cristallina e molto meno aspra di prima, ora posso alzare il volume senza che il suono si “indurisca” e le voci diventino stridule. La gamma bassa è rimasta sostanzialmente invariata, forse leggermente più controllata e meno invadente, sempre nei limiti di un sistema composto da satelliti e subwoofer che per insormontabili problemi di spazio deve lavorare attaccato ad una parete su lato lungo della stanza…proseguo l’ascolto con un disco Telarc, “Great Movie Score” per vedere come si comporta ora il cdp con dischi “ad alta dinamica”. Anche qui un miglioramento piuttosto netto, oltre che nel registro medio alto anche nella definizione degli strumenti, individuabili e più “reali”. La stessa sensazione la provo il giorno dopo con un disco di Cassandra Wilson, è come se gli interventi eseguiti avessero tolto un “velo” da davanti ai diffusori, piano piano sto riascoltando i cd della mia collezione e su ognuno sto scoprendo dei particolari musicali che prima non c’erano. In conclusione, con una spesa veramente ridicola sono riuscito a ridare vita ad un impianto che da un po’ di tempo non mi regalava più emozioni e ridato fiducia in un lettore cd che non mi ha mai soddisfatto del tutto.

valerio.oddi@inwind.it

 

Se volete leggervi alcune notizie sul blue tack

 

  home    Hit Counter