Recensioni e Schede      

 

L'impianto di Stefano  con commento cavi Luna Classique

 

 

Di cosa si tratta

Impianto completo   Audio Analogue - Indiana line - Sommer Cable

Proprietario

Stefano  Iskrascintilla@yahoo.it

 

Ciao Davide,

dopo qualche settimana riesco finalmente a mandarti le mie impressioni sui cavi segnale SOMMER CABLE Luna Classique.

Il mio impianto hi fi  è certamente modesto rispetto ai molti altri che vedo sul sito ma devo dire che riesce a darmi delle sensazioni che solamente chi ama la musica può capire:

-         lettore CD Audio Analogue MAESTRO 192/24

-         ampli Audio Analogue MAESTRO INTEGRATO;

-         cavi di segnale KIMBER CABLE “hero” destinati ad essere sostituiti dai SOMMER CABLE

          Luna Classique

-         cavi potenza ART Millenium 1000

-         i diffusori sono due prototipi sperimentali della Indiana Line di fine anni ’80

       nota: mi scuso per la cattiva qualità delle foto, fatte col telefonino e, solo ora mi accorgo, di non avere fatto loro (ai diffusori) neppure una foto; il fatto e che se dovessi rifarle con macchina fotografica impiegherei molto più tempo mentre attualmente a disposizione ne ho poco quindi ti invio il tutto così con riserva di spedire in seguito foto migliori.

 

I Luna Classique

 

L’ormai nota mole ma soprattutto il peso dell’ampli AA mi ha costretto a sostituire il mio vecchio tavolino porta elettroniche con uno molto più robusto che mi sono fatto costruire. Fatto il disegno della struttura in acciaio l’ho portato ad un fabbro, questi lo ha costruito, riempito di sabbia e verniciato di colore nero opaco con lo scopo di creare un contrasto col lucido dei ripiani di marmo rosso recuperati da un vecchio mobile con struttura in ottone acquistato in un mercatino delle antichità.

 I ripiani sono poi stati tagliati a misura e lucidati da un marmista. Il tutto per un costo di circa 300 Euro che può sembrare tanto ma che in realtà è ben poca cosa rispetto ai normali prezzi a cui vengono venduti nei negozi “specializzati” (vedi solid steel etc) con in più il pregio dell’unicità ed originalità,  il che non guasta.

 

I Luna classique in color oro collegati al CD di Stefano

 

Tornando ai cavi premettendo che non sono dotato di  orecchio fine da esperto audiofilo mi limiterò ad esprimere modeste impressioni. Al di là del loro aspetto classic che aggrada la vista, la prima cosa che ho notato in maniera evidente con questi cavi è il maggior livello sonoro, mi spiego meglio: sentendo la medesima canzone  allo stesso  volume, prima con i Kimber poi con i Luna Classique lo stesso pezzo si sentiva meno quando utilizzavo i Kimber rispetto a ciò che avveniva con i Luna Classique; non sono in grado di darne una spiegazione tecnica quale la maggior capacità conduttiva dei materiali o altro tuttavia la differenza è apparsa subito evidente. Come anticipatomi da Davide, anch’io ho rilevato come questi cavi siano caratterizzati da un maggior calore nel suono questo si appalesa maggiormente sostituendoli a cavi più freddi e analitici quali i Kimber con conseguenti benefici soprattutto nelle lunghe sedute di audizione. Tale maggior calore è fondamentale per quelli che come me ascoltano soprattutto la musica di alcuni decenni fa [da diversi anni porto avanti una ricerca su tutti i gruppi musicali sconosciuti o poco conosciuti (ma attenzione molte loro canzoni sono ben note) che hanno calcato i palcoscenici nel periodo compreso tra il 1965 ed il 1970 con sconfinamento ai primi anni ’60], musica caratterizzata da una maggior ruvidità del record, da asperità sonore ignote alle incisioni attuali.

 

Il Maestro CD

 

Circa la gamma di frequenza devo riscontrare una maggiore presenza dei bassi mente in verità non percepisco, relativamente ai toni medi e alti, differenze sostanziali rispetto ai Kimber Cable; i Luna Classique si caratterizzano tuttavia per una più ordinata e controllata scena soprattutto quando molteplici e di diversi tipo (a corda, fiati, percussioni) sono gli strumenti che la caratterizzano: situazione questa in cui davvero emerge la differenza tra un cavo di segnale ed un BUON cavo di segnale.

In conclusione con una cifra tutto sommato contenuta Davide ci da l’opportunità di disporre di cavi le prestazioni dei quali sono proprie di componenti venduti  a prezzi ben più irraggiungibili.

Bisognerebbe spendere due parole anche sui componenti AA: l’ampli ormai rodato ed il lettore cd ancora in fase di rodaggio. Preferisco tuttavia rinviare ad un successivo specifico intervento, magari dopo aver testato bene il lettore cd,  anche perché il rischio è che l’entusiasmo mi porti a prolisse disquisizioni.

Ciao.      

Stefano

Iskrascintilla@yahoo.it

 

 

 

Home 

Hit Counter