Recensioni e Schede

L'impianto di Sandro Zanni pag 1

 

Pag 1

Di cosa si tratta

Impianto  autocostruito

 

Produttore

Sandro Zanni    alessandrozanni1@virgilio.it

 

Ecco le cose  di  Sandro :

 

ALESSANDRO   BERGAMO

 

Appassionato di hi-fi e falegnameria elettricista di professione. Ho 41 anni ed amo giocare con altoparlanti di qualità,vecchi giradischi da trasformare ,legni,metalli,plastiche e materiali vari.

 

Innanzi tutto tantissimi complimenti a Davide ed al suo sito una vera perla per la passione che unisce davvero tanti professionisti,semiprofessionisti e semplici appassionati come me.

Veniamo a me : sono affascinato dal mondo del buon ascolto fino dall’età di 16 anni ,quando

Mi sono comperato il mio primo impianto,un coordinato della Kenwood che avevo collegato

A delle casse autocostruite da un amico su progetto ECO.

Da qui inizia la mia avventura di audiofilo squattrinato,ho cambiato diversi apparecchi e mi sono

Costruito diverse cosette che con l’esperienza mi hanno dato sempre più soddisfazione.Vorrei approfittare di questo spazio per mostrare alcune delle mie realizzazioni più recenti,per le quali

Mi sono inventato un piccolo marchio personale: ALEKOS (Alessandro in greco).

 

ALEKOS ONE  :

 

 diffusori a due vie con altoparlanti della Morel con tubo di accordo a tromba

Realizzato in legno design ispirato ad un modello Sonus Faber.

Anno 1998.

 

   

 

 

ALEKOS  TWO :

 

 diffusori a tre vie con altoparlanti Peerless sviluppati con due camere separate

E quindi con 2 tubi di accordo,anche queste ispirate ad un modello della grande Sonus Faber.

Anno 2004

 

    

 

 

 

 

quasi finite !!

 

che capolavori !!

 

ALEKOS TANGO :

 

 giradischi realizzato con pezzi di un vecchio ERA regalatomi da un amico

Che dopo averlo smontato completamente non è più riuscito a montare con mia grande gioia e Beneficio.

Dopo aver buttato la vecchia scatola di legno che ne conteneva le meccaniche, mi sono fatto un  Supporto composto da un sandwic di alluminio e legno di padouc,quindi l’ho predisposto per il montaggio dell’albero di rotazione, vi ho inserito dei piedini con delle punte regolabili,il tutto naturalmente dopo averlo sagomato e ritagliato.

La base di granito nero me la sono fatta fare da un marmista della zona,su di essa ci ho fissato il motore debitamente incapsulato in un contenitore di alluminio lucidato(come tutte le parti in metallo)che mi sono tornito.

La vera impresa è stata quella del recupero e delle modifiche apportate al braccio,che ha richiesto

Molta pazienza e determinazione,anche perché l’ò dovuto ricostruire quasi completamente.

 

 

La fase più delicata è stata la taratura e l’impianto elettrico della testina rifatto più volte per via dei fili elettrici troppo rigidi problema che ho risolto smontando qualche decina di mouse per computer

Fino a trovare quelli giusti.

Dopo qualche notte passata a calibrare il tutto mi sono costruito una bella clamp con tanto di bolla incorporata,a questo punto mancava solo il coperchio che ho realizzato con del plexiglass montato in un telaietto di legno molto elegante.

Il giradischi monta una testina STANTON 681 EEE e oltre ad attirare l’attezione dei molti amici

Suona davvero bene. La realizzazione del giradischi è del 2005.

Ultimamente mi sono dedicato alla costruzione di accessori,quali punte sottopunte,un tavolino per elettroniche,cavi , ciabatte,ecc…

Ora vorrei dedicarmi alle valvole ma le mie conoscenze in materia sono ancora piuttosto scarse però ci sto studiando sopra buon HI-FI a tutti!!!

 Per contatti alessandrozanni1@virgilio.it

-------------------------------------------------

 

Un altra realizzazione  di Sandro  un distributore di rete in massello di  Acero ( se ricordo bene ) con i particolari piedi ottenuti dalla sfere gommose dei mouse .

 

 

    

Cosa dire .. bravo  bravo bravo !!!!

Vai a pag. 2

Hit Counter Home