Recensioni e Schede      

L'impianto di Umberto

 

 

Di cosa si tratta

impianto completo - Marantz - Exposure - Totem

Proprietario

Umberto    u.ballarin@tin.it

 

Prefazione :  L'amico Umberto  ha già pubblicato qualcosa sul nostro sito , un autocostruzione di un ampli e la recensione dei diffusori Totem , ora ci manda gli ultimi aggiornamenti del suo impianto , grazie Umberto.

www.audiocostruzioni.com/a_d/elettroniche/finali-integrati/nuova-elettronica-umberto/nuova-elettronica.htm

 

www.audiocostruzioni.com/r_s/diffusori/totem-staf-umberto/totem-staf.htm

 

----------------------------------------------------------------

AGGIORNAMENTO IMPIANTO DI CASA

 

Ciao Davide ,

dopo un po’ di tempo eccomi qui ad aggiornare gli Amici sull’evoluzione dell’impianto HI-FI di casa.

Sono cambiate a dire il vero diverse cosucce, a partire dalla dolorosa sostituzione della sezione amplificatrice, McIntosh C32+Finale auto costruito di NE, con un più moderno e performante Exposure 3010 con scheda Phono MM,

 

 

per proseguire poi con l’acquisto dell’ottimo anche se economico CD Player AUDIOLAB 8000CD in luogo dell’Audio Analogue Primo CD. A dire il vero da quest’ultimo prodotto ho avuto non pochi fastidi e quindi il cambio era giustificato.

Due parole le merita la scheda Phono del 3010: molte case consumer con una scheda come questa, per ricchezza e qualità di componenti oltre che per dimensioni, ci costruirebbe un intero ampli!

Grande soddisfazione l’ho avuta poi dal giradischi analogico, un fiammante MARANTZ TT15S1 dall’estetica di “ghiaccio” ma dalla qualità veramente calda e sopraffina. Il giradischi è dichiarato di provenienza CLEARAUDIO  e solo il perspex è tagliato in modo da farlo ben figurare con gli altri fratelli di Casa Marantz. La testina anch’essa Clearaudio e di nome Virtuoso, bene si accoppia allo splendido braccio che la sostiene..

Mi sono quindi armato di tecniche di ricerca di vinili e, nonostante io sia “nato” musicalmente con questi, la tecnica digitale ci ha purtroppo fatto dimenticare la splendida e calda eufonia del nostro caro disco nero, da coccolare con cura ma che fedelmente restituisce emozioni di epoche passate ma per fortuna non troppo lontane..

 

 

Altra buona notizia per i fedeli del vinile è quella delle ristampe di molti classici del jazz, rock e classica, in versione “audiophile” 200 o 180 g., una vera manna anche se bisogna ben cercare..

Riscoprire i Pink Floyd nel superbo “The Dark Side of The Moon” Mobile Fidelity Sound Lab 200g. Original Master Recording… Beh, provate e mi direte come le onde che colpiscono il vostro orecchio riescano a farvi gustare le sfumature di un’Opera d’Arte Sonora e Tecnica!!

Ragazzi! Mettere i CD è comodo, senza scricchiolii, veloce.

Il Disco Nero è un’altra cosa… Come passare con le Macchine Fotografiche da una moderna e precisa Ragazza Digitale ad una bellissima e affascinante Signora Analogica!

Strano ma la dualità sembra esserci in molti campi…

Per fortuna, forse…

 

Un grande Saluto a Te e a tutti gli Amici di un Sito che non mi stanco mai di seguire!

Umberto

IW3HKY

u.ballarin@tin.it

 

 

 

Audiocostruzioni e punto vendita di :

 

                              E tanto Altro

 

Home 

Hit Counter