Recensioni e Schede      

 

L'impianto di Simone T.

 

che bello vero !!!!!!

 

Di cosa si tratta

Impianto completo - Jolida - Copland -McIntosh - Zingali - Mitchell

Proprietario

Simone T.  simtodar71@tin.it

 

Ciao Davide.

 

Dopo tantissimo tempo, sperando di fare cosa gradita, ti mando un po' di foto del mio impianto con una breve descrizione.

 

Cominciamo dalle sorgenti.

In cima a tutto quanto campeggia un J A Mitchell Gyro SE, tanto bello a vedersi quanto buono tecnicamente. Il braccio e' un classicissimo REGA RB300, completamente ricablato - internamente con cavi VDH MSS-7 ed esternamente con del cavo tasker, in attesa del SommerCable Epilogue - e con un Mitchell Tecnocounterweight al posto del contrappeso originario. La testina e' una Goldring 1042.

 

il Mitchell Gyro SE

 

Il CD credo che tu lo conosca piu' che bene! E' il Jolida JD100S che ti presi un annetto fa e che tutt'ora svolge in maniera egregia il suo lavoro. Unico intervento e' stata la sostituzione delle due coppie di valvole con delle NOS Mullard (intervento che consiglio vivamente a tutti i possessori di questo bel cd, in quanto i tubi di serie lo castrano tantissimo).

 

Il jolida j100s  e il pre copland

 

 

C'e' anche la mia fedelissima piastra Teac V5000, reduce da molti impianti e che mi tengo ancora stretta (da circa QUINDICI anni!) piu' per motivi affettivi che per reale necessita' (e comunque il suono che riesce a riprodurre non fa proprio schifo...).

Il pre e' un COPLAND CTA301MkII, tanto bramato in gioventu' e adesso, finalmente, posseduto con soddisfazione ed orgoglio.

 

 

I finali sono due Mcintosh MC275 ultima serie configurati in mono ed in grado di erogare 150W RMS buoni e musicali e capaci di pilotare in scioltezza una coppia di Zingali Ouverture .3, anche queste desiderate fin dal loro primo ascolto (piu' o meno dieci anni fa al TopAudio!!) e finalmente entrate a far parte della famiglia (con non pochi sacrifici...).

 

Un poderoso finale McIntosh 275 

 

Tutti questi "aggeggi infernali", come li chiama di solito la mia ragazza (ma a volte usa appellativi pure piu' coloriti!!) sono collegati tra di loro da una coppia di MIT Mi-330PLUS series two (tra CD e pre), una coppia di GB&L in rame OFC (in attesa di sostituzione...) tra pre e finali e da una coppia di cavi di potenza autocostruiti seguento la ricetta di TNT audio (U-BYTES) e riadattati da me per il biwiring. I cavi di alimentazione sono tutti autocostruiti con materiale acquistato sul tuo sito.

 

Questa e' la descrizione nuda e cruda del mio guazzabuglio di elettroniche, ma come suona? Beh direi che suona bene, molto bene. La dinamica e' ottima, la ricostruzione della scena (nonostante il disgraziatissimo, ma obbligato posizionamento delle casse) e veramente molto buona, sia in profondita' che in altezza. Sonicamente non ci sono dominanti timbriche troppo evidenti ed il tutto risulta equilibrato (forse un po' spostato sui medio-alti, ma comunque con una sezione bassi ben presente e veloce) e godibile pure a livelli sonori "da arresto". Io ascolto un po' di tutto (tranne la classica) e devo dire che l'impianto si comporta bene un po' con tutto, anche se adora masticarsi pezzi acustici e gli piace da matti evidenziare le voci (siano esse maschili o femminili), come pure i vari difetti di registrazione e di incisione...

 

C'e' un cd in particolare che il sistema riesce a valorizzare in modo particolare e cioe' "Musica nuda", serie di cover di pezzi famosi cantati dalla splendida Petra Magoni, accompagnata al contrabbasso da uno dei musicisti della Piccola Orchestra AvionTravel.

Le zingali ouverture 3

 

E' uno di quei classici cd che farebbe suonare bene pure un tostapane (dove l'ho gia' letta questa affermazione?!), ma che suonato da queste elettroniche riesce a stupirmi ogni volta per la quantita' di dettagli e sfumature presenti in una registrazione apparentemente semplice semplice...

 

Ovviamente quanto da me espresso sul suono dell'impianto e' puramente soggettivo e legato ai gusti delle mie (molto estese in verita') padelle auditive, nonche' dall'entusiasmo di orgoglioso proprietario di un sistema non certo ai massimi livelli (anzi, ben lontano direi...), ma che riesce a difendersi bene, davvero...

 

Simone Todaro    simtodar71@tin.it

 

 

 

 

 

Home 

Hit Counter