Recensioni e Schede      

L'impianto di Dino

 

 

Di cosa si tratta

Impianto completo Audio Analogue Proac

Proprietario

Dino  dinino@alice.it

 

Ti descrivo il mio "nuovo" impianto (ho cominciato i primi di gennaio); faccio presente che mi sono riavvicinato da poco all Hi-Fi dopo un periodo (comune a molti, credo!) di conversione all'Home Theatre.

Stufo di ascoltare musica in modo patetico, ho cominciato l'upgrade dell'impianto HT per poi azzerarlo quasi in toto.

 

Ho cominciato con i diffusori acquistando nuove delle Focal JmLab Chorus 726V che nelle intenzioni dovevano fungere da frontali nell'impianto HT e da sole restituirmi il piacere della musica; pilotate dall'ampli audio/video Yamaha DSP A5 non erano male...

...ma non ero soddisfatto.

 

 

Mi serviva un ampli integrato dotato di bypass... Un po' di ricerche in internet  e la scelta era caduta su un Audio Analogue Puccini 70.

Vado ad ascoltarlo, bello non c'è che dire,  ma al suo fianco vedo il fratello maggiore, il Maestro 70...   ... Usato (6 mesi)

Lo ascolto, tutt'altra musica! Che faccio? Lo compro, per 200 euro di differenza ne vale la pena, è ancora in garanzia per 18 mesi...

 

Peccato che l'ho ascoltato con diffusori inglesi!

Con rammarico, una volta a casa mi rendo conto che le Focal non reggono l'ampli; suono poco dettagliato, confuso, ingolfato.

 

Forse è la sorgente Cd, d'altra parte sto usando un DVD Recorder Philips...

Quale lettore per il Maestro?

La scelta ricade su un Audio Analogue Paganini 1^ generazione, chiaramente usato...

 

Già che mi trovo, quattro piedini Vibrapod, visto che "fanno miracoli".

La qualità migliora ma ancora non và...

 

OK cambio diffusori!  Vari tentativi (compreso te...) per avere una buona valutazione delle focal di nemmeno un mese, poi la decisione che i diffusori DEVONO essere ascoltati...

 

Mi reco dal mio (ormai) amico in provincia di Chieti (con nel bagagliaio le Focal imballate...) e via ad ascoltare diffusori!

 

Viene allestita la saletta: Ampli AA Maestro 70, CD Paganini (mod. nuovo, però) Anime Perse di De Andrè a getto continuo...

 

 

Rimonto le Focal per prima cosa con i cavi esoterici di collegamento, sembrano suonare meglio...

Poi provo le Linn, troppo chiuse,

Una coppia di Spendor: non mi piacciono abbinate alla catena...

Poi, come d'incanto, mi ricordo il nome di quelle inglesi della prima volta...

Le ProAc! Monto su una coppia usata di Studio 150 (allettante il prezzo...) no, non sono quelle, poi le Studio 130; finalmente! Sono loro!

Al termine di questo mese infernale il mio impianto è così composto:

 

Ampli: Audio Analogue Maestro 70

Cd Player: Audio Analogue Paganini 1^ serie

Piatto: Thorens 105 con testina e puntina Pickering V15 DAC

Diffusori : ProAc Studio 130

Lettore DVD : Oppo Digital

DVD Recorder : Philips DVDR 520H

Ampli Multicanale: Yamaha DSP A5

Cavi di Alimentazione: ampli: originale AA a cui ho solo aggiunto le ferriti

                                    CD: il tuo (magnifico) cavo SB3 con ferriti

Cavi di potenza: autocostruiti TNT Star con ferriti

Cavo di segnale cd/ampli: SG SILVER in puro argento.

 

Scusami per la lungaggine.

Ciao e grazie, Dino.

 

 

Il commento di Dino  sui miei cavi alimentazione SB3

 

 

Il cavo di alimentazione SB3 con ferriti è favoloso!

Considera che ha preso il posto di un Klimo da 200 euro prestatomi da un amico e la resa è stata stupefacente!

Dettaglio, profondità dei bassi, limpidezza degli alti, definizione dei medi...

Come faccio a dire questo?

Semplice, ringraziandoti per l'ottimo CD (the ultimate demonstration disc) che a sorpresa hai inserito nella confezione...

E' stato davvero un pensiero carino!

 

 

Home 

Hit Counter