COME RECUPERARE DEL MARMO DALLA  CAMERA DELLA NONNA E FARCI UN PORTA ELETTRONICHE      DI SIMONE

 

 

Di cosa si tratta

Tavolino per elettroniche

Chi lo ha costruito

Simone  spyras@inwind.it

Prefazione:

L'amico Simone mi ha inviato questo interessante materiale, e descrizione del suo impianto e dei particolari autocostruiti.

Sono stupendi e mi piacciono moltissimo le due idee che ha avuto, la prima quella di usare del marmo diciamo riciclato , che secondo me e adattissimo a fare sia da portaelettroniche , che da supporto per diffusori.

La sua morte , secondo me sarebbe con un giradischi , ma per questo diamo ancora tempo al giovane Simone.

Poi altra ottima idea e quella di lasciare l'acciaio del tubolare spazzolato a vista , una soluzione moderna e che facilita anche la costruzione del tutto.

Ora vi lascio alle mail e altre foto di Simone.


Questo  l' impianto che mio padre mi ha regalato non molto tempo fa.

L'amplificatore un valvolare autocostruito dalla potenza di 40 w,il lettore un marantz 5400 e le casse sono delle B&W 601 s3.

Per sistemare tutto babbo ed io abbiamo costruito un tavolinetto in acciaio con ripiani in marmo disaccoppiato con punte regolabili,anche i portacasse sono in marmo e acciaio riempito di sabbia per non risuonare.  Per ultimo abbiamo sostituito il cavo di segnale originale con uno autocostruito.

Guardando gli impianti che girano sul sito mi rendo conto che vi verr sicuramente da ridere ma vi giuro che suona veramente bene.

Un saluto e un grazie per le numerose informazioni.      spyras@inwind.it

 

  

 

Davide- Caro Simone  non ti devi mai vergognare del tuo impianto ,  anzi qui si parla di autocostruzione e le tue cose sono aprezzatissime.   Mandami altre specifiche , foto ecc che ci faccio una bella paginetta. Ciao Davide

 

 

Un dettaglio dei piedini regolabili

 

Ciao sono di nuovo simone,questa volta ti scrivo per darti ulteriori spiegazioni riguardo la costruzione del mobiletto,i portacasse e il cavo di segnale.

Innanzi tutto il marmo "storico" perch  apparteneva a mia nonna e faceva da ornamento ad un mobile della camera, inrestaurabile.  Per questo elemento l'unica spesa, (30 euro)  stata quella del taglio,lucidatura e foratura.Per il ferro ci siamo rivolti ad una azienda specializzata che opera nella nostra citt,dopo aver disegnato il  telaio del mobile abbiamo fatto la somma dei metri di ferro che ci servivano e abbiamo mostrato all'addetto come doveva essere tagliato.

 

Belli questi supporti vero !!!

Ritirato tutto il materiale nello stesso giorno mio padre lo ha saldato,e dopo poche ore di lavoro era pronto per essere verniciato,ma a questo punto ci venuta un idea,al posto della solita vernice abbiamo optato per una finitura a spazzola,il risultato una superficie irregolare al tatto e alla vista che ben contrasta con la lucidatura a specchio del marmo. Il mobile completo alto 56 cm,profondo 38 cm e largo 50 cm,grazie a queste ridotte dimensioni i costi per l'acquisto del ferro si sono aggirati attorno ai 20 euro. Nel totale di circa 50 euro  per compreso anche il materiale per realizzare i porta casse che sono alti circa 60 cm con una base sempre di marmo di 23x23 cm. L'unico elemento gratis stata la sabbia!!che servita per riempirli e insonorizzarli

 

.I due piedistalli cos sono diventati davvero pesanti e si aggirano sui 20 Kg l'uno.Il cavo di segnale del tipo per cablare i computer o le macchine a controllo numerico ed e costituito da 8 poli pi la schermatura che abbiamo saldato solo sul lato sorgente.Ne abbiamo utilizzato due pezzi da 50 cm l'uno e gli abbiamo terminati con 4 discrete spine rca del valore di 5 euro l'una con fissaggio del cavo a vite proteggendo poi la parte del filo che si inserisce nella spina con del termoretraibile rosso e nero. Spero di non essere stato troppo noioso,ti saluto e mi vado ad ascoltare la mia buona razione quotidiana di musica.

spyras@inwind.it

 

 

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale