SCHEDE E RECENSIONI

Multipresa-YUIN BASSONIC

 

 

 

SCHEDA

Di cosa si tratta:

Multipresa


L'importanza di iscrivervi alla newsletter

Produttore:

Yuin  Bassonic

Caratteristiche:

8 prese filtrate

Costo:

160 €  anno 2012

Info:

Audiocostruzioni di sbisa' e punto vendita

info@audiocostruzioni.com

SCHEDA FOTOGRAFICA

 

 

LA RECENSIONE DI CRISTIANO

 

APPUNTI e NOTE D’ASCOLTO

YUIN BASSONIC Surge Protector YE-1520-09

Accessori - Filtro e distributore di rete (multipresa filtrata)

 

 

La saga dei filtri di rete non si placa!

Non ho fatto in tempo a restituire la prestante multipresa Monster Cable HTS1000 che già mi ritrovo sottobraccio un blister di plastica trasparente contenente una nuova ciabattona la quale, di primo acchito, sembra del tutto identica alla Powercenter HTS1000.

A una superficiale osservazione, le dimensioni e l’aspetto inducono verso un madornale errore valutativo; in realtà, già la scocca di questa multipresa non è in alluminio, bensì in plastica dura ignifuga e resistente agli urti.

In effetti a indurre in errore sono proprio le otto prese schuko con i loro colorati adesivi di indicazione, disposte analogamente alla ciabatta HTS1000, nonché la sagoma dell’involucro nonostante il profilo superiore non sia perfettamente identico, ma comunque simile.

Anche questa multipresa prevede due spie luminose a ridosso dell’interruttore di accensione, ad indicare il funzionamento dell’apparecchio ed il collegamento a terra; possiede altresì due prese d’ingresso e d’uscita telefoniche del tipo US plug, per la protezione di fax, modem, ADSL o decoder satellitare. Si riscontrano anche due coppie di prese di tipo “F” per la protezione di antenne paraboliche e da tetto, ma la loro disposizione è diversa rispetto alla multipresa Monster HTS1000.

La provenienza è immancabilmente dell’area estremo-orientale asiatica, per un prodotto che appare senz’ombra di smentita, un vero e proprio clone della ciabatta HTS1000.

Un dubbio nasce spontaneo: possibile che le due multiprese possano uscire dalla stessa catena di montaggio? Il dubbio è lecito, ma non bisogna nemmeno commettere un errore pregiudiziale: un atteggiamento prevenuto è sovente foriero di vergognose cantonate.

Nonostante che sulla confezione non compaia il Costruttore e nemmeno un marchio registrato, si può evincere che l’oggetto di questa recensione corrisponda al modello YE-1520-09 e che sia stato assemblato in Cina.

Una rapida ricerca in internet svela ogni mistero: il costruttore è Yueh-In Corporation Ltd, la cui sede legale e amministrativa si trova al 7/F, No274, Jen-Ai-ST., San Chung City, Taipei Hsien, in TAIWAN, il quale commercializza col brand “Bassonic” una nutritissima serie di multiprese per i principali mercati europei e americani, fra cui anche il modello 1520-09.

Per ogni altra notizia rimando dunque il lettore al link: http://www.yuin.com.tw.

Dal sito si apprende, dunque, che l’unità produttiva cinese sia la Shiwuan Yuen In Electronic Factory di Boluo Guangdong.

Le specifiche della multipresa YE-1520-09, che riporto di seguito, appaiono di tutto rispetto:

- Dissipazione massima energetica: 5740 joule;

- Limitazione di sovratensione: 1920 joule;

- Protezione linee in ingresso: full line (L-N, L-G, N-G);

- Tempo di risposta: <1 nanosecondo;

- Max. assorbimento: 16 Ampere, 250 Va;

- Filtraggio EMI/RFI: 100KHz ÷ 20MHz;

- Attenuazione: > 80 dB;

- Tre modalità di allarme acustico di intervento di protezione.

Come nel caso della Monster Cable HTS1000, uno speciale circuito di protezione disconnette automaticamente tutte le apparecchiature collegate in caso di picchi di tensione, provvedendo anche a emettere un segnale acustico udibile; è previsto pertanto un pulsante di reset, posto su uno dei due lati corti della ciabatta, analogamente a quanto già appurato sulla HTS1000.

Gli abbinamenti e le prestazioni in campo

Non potevo esimermi dalla pedissequa ripetizione delle varie fasi d’utilizzo della ciabatta americana, testando così l’accessorio Yuin-Bassonic quale unico elemento di protezione e filtrazione del mio impianto, oltre che connesso sia a valle e sia a monte del mio abituale isolatore di rete Xindak XF2000B.

Anche in questo caso ho approfondito un confronto con le mie consuete multiprese filtrate Belkin PureAV Surge 8 e SBS SP3320.

Or bene, usando la multipresa taiwanese quale unico sistema di distribuzione, protezione e filtrazione, non ho notato particolari carenze rispetto alle prestazioni della ciabatta Monster HTS1000: è altamente probabile che il mio udito non sia così allenato e raffinato, in caso contrario all’interno di questo apparecchio deve pur esserci un circuito nient’affatto banale, sicuramente diverso e più articolato del singolo varistore usato all’interno delle multiprese più economiche.

E’ probabile, se non certo, che gli ingegneri della Monster abbiano realizzato un filtro sofisticato, peraltro brevettato e di grande efficacia, eppure anche questa YE-1520-09 non presta il fianco a critica alcuna.

Connetto quindi la stessa ad una delle due prese ad alta potenza dello Xindak XF2000B, mentre sulla seconda presa lascio pilotare (alternativamente, of course) i miei finali Audio Research D200 e Classic 30; alle prese Bassonic collego il notebook, un hard-disk esterno ed anche altri due finali di potenza monofonici (e chi altri se non gli inseparabili Albarry M408II).

Armato del solito misuratore di rumore Belkin Sniffer, lo connetto ad una delle prese libere dell’YE-1520-09; regolandolo sul più alto livello di sensibilità disponibile, sino a che non è stato connesso alcun apparecchio provvisto al suo interno di una poderosa alimentazione, il display ha evidenziato la totale assenza di rumore bianco, al pari del Monster HTS1000.

Collegando contemporaneamente anche uno o più finali di potenza (es. Albarry), ecco che il display inizia a rilevare un rumore di fondo capace di collocarsi comunque a poco meno del centro scala dello strumento di misura.

Scalando di un fattore di sensibilità (scala n°8 del Belkin Sniffer), ecco che il display torna a essere pulito. Una simile prestazione supera di slancio quella ottenuta da qualunque altro filtro di rete di medesimo segmento commerciale sino ad ora testato col medesimo metodo, con la sola esclusione della multipresa Monster Cable HTS1000, la quale non ha mai “sporcato” minimamente il sistema di rilevazione dello Sniffer alla sua sensibilità più alta.

Rammento un analogo risultato raggiunto anche dai filtri Belkin PureAV PF30 e PF40, le quali ovviamente si collocano a un livello commerciale sensibilmente superiore.

Collocata a monte dell’isolatore Xindak, la multipresa YE-1520-09 conferma una prestazione nuovamente sottotono (ma infine non di molto) rispetto alla HTS1000, ma superiore ad analoghi apparecchi quali PureAV Surge Protection 8, Bada LB3300 e LB5600, Xindak XF1000.

Appare invece assai più difficile discutere della sua prestazione musicale e degli eventuali miglioramenti apportati ala catena connessa alle sue prese, tentando un confronto mnemonico con le apparecchiature appena citate.

I confronti a memoria non hanno a mio parere alcun senso: è più sensato sottolineare il fatto che, in assenza di un qualsiasi sistema di pulizia e/o schermatura sull’alimentazione delle nostre amate elettroniche, il suono complessivo appaia sempre (almeno nel mio specifico caso domestico) contraddistinto da una tulle che avvolge le armoniche più elevate, che aggiunge confusione ai contorni strumentali, che sporca l’essenziale purezza della gamma media.

Non conosco con precisione il prezzo di listino della ciabatta YE-1520-09, visto che tale parametro è l’ultimo di cui vengo a conoscenza, ma sono certo di ricordare un accenno di Davide di Audiocostruzioni ad un valore al di sotto dei 200 euro, IVA compresa.

Per un simile importo, la multipresa Bassonic by Yuin YE-1520-09 offre prestazioni complessive assolutamente interessanti: al peggio, proteggerà l’impianto da spurie di rete e, soprattutto, deleteri spikes elettrici.

 

Buoni ascolti e sensazioni.

 

Cristiano - dicembre 2012

 

 

LE FOTO DI CRISTIANO

 

 

 

LINKS

 

http://www.yuin.com.tw.

 

COME SUONA

 

 

 

 

Hit Counter

Home