Recensioni e schede   

 

Cavi di segnale made  in Cina  Xindak FP GOLD 

 

 

Di cosa si tratta:

Cavo alimentazione in argento

Produttore

Xindak China

Caratteristiche:

Di lunghezza  1,5  mt .   Costruzione  allo stato dell'arte , il top di questa famosa marca cinese.  Connettori di ottima qualità .

Dimensioni:

Lunghezza standard 1,5 mt .

Connettori:

Di ottima qualità

Prezzi:

420/00 euro 

Per ordinare

audiocostruzioni.com    Sbisa' giovanni e c snc via Grosoli 6 Carpi MO  tel. 059.685054  mail  info@audiocostruzioni.com

Trasporto e pagamento

Trasporto 10 euro  pagamenti accettati  contrassegno - paypal - ricarica postepay

 

La confezione:

 

 

Scheda fotografica:

 

 

 

Una recensione trovata in rete:

 

The FP-Gold power cord is also terrific—clean, open, fast, and dynamic. It is super with tube amplifiers and preamps, but may be a tad vivid for some solid state gear. The FS-Gold is quite a system driver, and at the price, it’s a cool bargain. It does not have the laid-back sound of Kimber Gold or Palladium. It also has a bit less textural definition in the midband than the Kimber, but oh, is it exciting. If you experiment with it, you will find just the right component or components that will benefit from a shot of gold. Though the bass is clean, it is again less excellent than the mids and highs. I’d recommend this cord for all but the brightest sounding systems. It is worth every penny of the $348 asking price, and it may be one of the best power cords I’ve heard with my 300B SET amp. Quibbles? The cord was a loose fit in every IEC connector I tried. None of the connectors on the other Xindak cables were anything but superb. Buy from a dealer who takes returns.

The FA-Gold interconnects are beautifully crafted, with a wood damper in the middle of each leg and WBT terminations. The FA-Golds are sonic clones of the other cables—bold and beautiful in the mids and stunningly lit up in the highs, but a bit shy on the bottom. Their textural cues are very good, and the equal of other cables in its price range. They are quite likeable and a moderately good value. These are not the best of the Xindak line. At the price, there are more linear and neutral alternatives. Their lit-up mids are entirely delightful, but while the FA-Golds are a blast with jazz and rock music, they are probably not the best choice for classical music. Still, they are worth a try, especially if you use tube electronics.

In conclusion, Chengdu Xindak Electronic Co. Ltd. of China is now exporting gold metal interconnects, speaker cables and power cords to the U.S.. Moderately priced for cables containing precious metals, the Xindak have an exciting sound. All are a bit bass shy, with extra midband and high-end energy, and will require experimentation to achieve proper system matching. The speaker cables are the most musically outstanding of the group, and offer superb construction. All offer a healthy dose of goosebump factor. Welcome to America, Xindak! Robert H. Levi

 

 

Dal sito di Luciano Milossa:

 

Ciao ragazzi, oggi vi scrivo qualche riga sull' ennesimo ottimo cavo della Xindak che ho avuto modo di testare, questa volta si analizza il più bistrattato dei cavi, quello di alimentazione.

Spesso gli audiofili trascurano questa tipologia di cavi, probabilmente per esperienze poco gratificanti con cavi di basso costo e dai dubbi risultati.

Purtroppo sui cavi di alimentazione si è costretti a spendere per pote sentire dei risultati tangibili, qualche piccola eccezione con i cavi Audiooasi che a prezzi umani offrono delle performances di tutto rispetto ma che devono comunque piegarsi a cavi di altro lignaggio e ovviamente di altro costo.

Il Gold della Xindak fa parte della linea TOP della casa Cinese e rappresenta la summa della loro esperienza.

Il cavo si presenta benissimo nella solita scatola con raso e il suo aspetto è molto gradevole non chè abbastanza imponente come dimensioni.

Il prezzo Italiano si aggira sui 470.00 euro e come per tutti questi cavi è possibile ordinarli direttamente in Cina spendendo sui 250 euro, ma vi verrà recapitato il cavo con la spina americana, mentre se di regolare importazione lo troverete con una bella Shuko.

Ho provato a collegarlo sul Convertitore, sulla meccanica, sul pre e sul finale,và detto che sulla meccanica da i risultati migliori, a seguire il DAC poi il pre e per ultimo il finale.

L' apporto di questo cavo si sente da subito, il basso diventa possente ed energico, la gamma media acquista naturalezza mentre sull' estremo alto non ho colto differenze rilevanti.

Il basso diventa assolutamente diverso da prima, quindi se avete catene piuttosto spinte sulla zona inferiore dello spettro musicale, forse è il caso che vi rivolgiate ad altri cavi, se la vostra catena è equilibrata ne guadagnerà in coinvolgimento e possenza della musica, se la vostra è una catena molto pulita e veloce questo cavo è praticamente irrinunciabile, anche l' immagine ne trae beneficio spostandosi più lontana dai diffusori, quest' ultimo parametro diminiuisce sensibilmente collegando questo cavo ad apparecchi che non siano una sorgente, per tanto lo vedo ideale per la sorgente digitale integrata e per la meccanica nel caso di un due telai.

Superiore a vari Cablerie d' Eupen, ai MIT di fascia medio/alta,a tutti gli Audiooasi ed ai ai Boomerang, questo Xindac rappresenta sicuramente un' ottimo investimento,in casa ho potuto testarlo in confronto ad un Shunyata, e lì era innegabile la superiorità di quest' ultimo, ma a fronte di un prezzo che si avvicina ai 1000 euro!!

 

ciao

Luciano      http://www.milossaluciano.com

 

Il catalogo prodotti Xindak.

 

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale