“GRP Live in Session”     A CURA DI FRANCO

 

 

Ciao e ben ritrovati, oggi voglio segnalarvi un disco del 1985, un disco nato, come dice la stessa presentazione, dallo speciale amore per la musica. Quando la JVC propose un tour alla GRP, nota casa discografica famosa per la qualità sia dei suoi musicisti che delle sue incisioni, prende vita l’idea di riunire in un disco D. Grusin al piano, L. Ritenour (nostra vecchia conoscenza come ex Fourplay) alla chitarra, D. Valentin al flauto, C. Vega alla batteria, A. Laboriel al basso ed infine una voce potente e meravigliosa capace di coprire tutte le gamme di suono e capace di modularla come uno strumento, la voce è quella di Diane Schuur cantante Brasiliana vincitrice di due Grammies, quale migliore cantante jazz e del prestigioso 'Ella Fitzgerald Award', Diane Schuur, cieca dalla nascita, è considerata una delle migliori voci nel firmamento jazzistico mondiale, tra l’altro in giro in Italia in questo periodo. Dalla fusione di questi musicisti dal diverso stile musicale viene alla luce questo “GRP Live in Session” in versione sia CD che Vinile, un album bello in grado di creare emozioni e sensazioni magiche, sette brani di una classe  unica, cito come al solito un solo  brano il numero quattro “Reverend Lee” dove una prorompente Diane sono certo vi farà venire i brividi con un vocalizzo  di 15 secondi, tutto di un fiato, che da solo vale il prezzo del CD ed oltre. Un disco che non dovrebbe mancare nella bacheca dell’appassionato, uno di quei dischi da portare con se in un isola deserta, ma non dimenticate di portare con voi anche il supporto per ascoltarlo.

 

Ciao alla prossima

 Franco          fgiustino@tiscali.it