Recensioni Software         

                     

Fabrizio Bosso & Flavio Boltro Quintet “ Trumpet legancy

 

 

È un fine settimana d’agosto e mi avvio con degli amici alla Festa nazionale dell’Unità di Pesaro a vedere un concerto di Jazz. Ci sediamo al tavolo e mangiamo; sì, mangiamo perché oltre al concerto (gratuito), con una cifra modesta è anche possibile mangiare dei buon piatti e la serata appaga tutti i sensi. Ecco che entrano gli artisti, Fabrizio Bosso & Flavio Boltro Quintet.

La prima domanda che mi sorge è come due trombe possano spartirsi lo spazio musicale senza calpestarsi: la risposta è subito data nel primo pezzo.

I due musicisti sono tecnicamente ferrati ma con stili diversi, irruente e focoso Boltro, vicino all’ hard bop, più lirico Bosso con una linea melodica fortemente espressiva;  a loro si affiancano al piano Luca Mantuzza,  Lorenzo Tucci alla batteria e Luca Bulgarelli al basso.

I due eseguono degli Standard assai noti ai grandi trombettisti della storia del jazz afro-americano più una composizione autografa per ciascuno.

E’ stata veramente una bella serata in compagnia di amici, buona musica e piatti sfiziosi, ma ora passiamo al cd, che riproduce gli stessi pezzi del concerto con una buona qualità tecnica: la masterizzazione è a cura di Sergio Veschi (Red Records) per la Soundhill, una casa giapponese che appezzando la qualità dei nostri artisti ha commissionato il progetto; le due trombe sono ben distinguibili e le note di copertina ci dicono su quale canale stanno suonando i due trombettisti.

Un altro passo avanti Fatto dai nostri artisti a livello internazionale.

 

Buon Ascolto a tutti

 

Roberto Cuccu   CUCCUROB@libero.it

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale