Recensioni Software         

                 

Enrico Rava Quintet

The Words and the days

 

 

 

Dopo “Easy living” del 2004, ecco ritornare Enrico Rava in quintet con un altro piccolo capolavoro; il nostro trombettista, sempre lucido ed efficace nei suoi pezzi, sostituisce al piano Bollani, ormai super-impegnato, con Andrea Pozza, altro talentuoso pianista nostrano, mentre gli altri musicisti del gruppo rimangono gli stessi. Il trombonista Gianluca Putrella, il contrabbassista Rosario Bonnacorso e Roberto Gatto alla batteria, tutti assieme forniscono un meraviglioso tappeto musicale che accompagna Rava  nei dodici pezzi del cd .

Un Rava che crea atmosfere magiche  con la sua fidata tromba: si prodiga in un jazz mai urlato ma sussurrato, pieno di note. Quello che piace a Rava suonare in ogni brano, è un continuo rincorrersi di fraseggi con i vari componenti del quintet  che si prodigano nel sostenere il trombettista. Dei dodici pezzi, sette sono firmati da Rava mentre ‘The whind’ è di Russell Freeman, ‘Sogni proibiti’ di Rosario Bonnacorso, ‘Art decò’ di Don Cherry, e ‘Traps’ di Roberto Gatto.

Un buon cd ECM supportato da una buona qualità di registrazione; un altro punto assegnato al jazz italiano, che riscuote sempre più successo all’ estero.

72:54 minuti di buona musica.

Un buon ascolto                          Roberto Cuccu    CUCCUROB@libero.it

 

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale