Editoriali

Top Audio 2009

Pag 1.

 

 

Scheda fotografica

 

La saletta Audio Analogue

 

 

 

In esposizione il class A , il nuovo maestro CD e i diffusori Amphion

 

Grandi novità da AA - nuovo distributore Graaf e Syntesys

 

Ed ecco una cosa molto interessante i nuovissimi Crescendo CD e Integrato dal prezzo di circa 650 euro e un gran suono

Vi ricordo che Audiocostruzioni è punto vendita Audio Analogue per info info@audiocostruzioni.com

 

Le salette MPI -  distributore McIntosch - Tannoy - Advance e tanto altro

 

 

In funzione il pre e i due MC75 finali a valvole  edizione limitata

audiocostruzioni è punto vendita McIntosh  chiedere info@audiocostruzioni.com

 

Il finale multicanale a sinistra e il 6900 edizione limitata a destra con finiture oro

 

Il nuovo finale monofonico Advance Acoustic da 1000 watt !!!

 

la saletta audio video Klipsh con la nuova serie

 

 

Nella saletta High Fidelity ecco due diffusori davvero mastodontici , stesso progettista delle Nautilus , 50.000 euro di listino , suono davvero ottimo

 

 

Le elettroniche Accuphase

 

Vi chiederete che cosa è questo ??? ( anche io l'ho fatto ) smagnetizzatore per dischi vinile e cd della Furutech !!!

 

Wadia a destra e Avantgarde a destra diffusore a tromba  distribuiti sempre da MPI  disponibili da Audiocostruzioni info@audiocostruzioni.com

 

Le nuove elettroniche Roksan

 

La saletta Teknos - distributore Tangent - Audiotecnica - Audiospace  e ora anche Kef

 

 

Audiocostruzioni e punto vendita Teknos quindi chiedete se interessa qualcosa  info@audiocostruzioni.com

 

l'interno di una Kef top di gamma

 

Le cuffie Audiotecnica

 

Davvero molto belle

 

Le ML3  copie cinesi delle Rogers 3/5 con il sub

 

I prodotti Audiospace

 

L'interno del mostruoso sub della Kef , con una corsa enorme piu di 4 cm !!

 

Vai a Pag 2

 

Scrivetemi i vostri commenti , in poche ore li trovate pubblicati qui sotto

 

info@audiocostruzioni.com

 

Il commento di Giancarlo

 

Ciao Davide, è la prima volta che andavo al Top Audio Video e molto velocemente ho  passato in rassegna tutti quegli impianti che mi sembrava potessero  incuriosirmi di più, per blasone o altro. La mia classifica dei meglio suonanti (ovviamente al mio orecchio e del  tutto parziale, perché non ho sentito tutto, nè a tutto ho dedicato la  stessa attenzione) é:


1) impianto del distributore DML, con elettroniche Ear Yoshino e  diffusori Spendor: magnifico per leggerezza, profondità, cristallinità e  mancanza di fatica d'ascolto;


2) impianto con sorgente analogica del distributore Audioreference,  elettroniche Pass e diffusori Proac con trasduttori in carbonio, suono  molto raffinato. Penso si trattasse di un impianto del valore  complessivo pari a circa 100.000 euro (!);
 

3) impianto di JBL italia con le mostruose Everest 6600: potenza ai  massimi livelli, ma anche veridicità e delicatezza.

 

Faccio anche una menzione d'onore: Indiana Line ha proposto la nuova  linea Musa e vi erano in ascolto i diffusori da pavimento Musa 505 con  elettroniche Rotel. Con un impiantino da circa 2500 euro (forse meno)  hanno ottenuto un equilibrio notevolissimo, unito a una grande piacere  d'ascolto. Complimenti!

Ciao, Giancarlo

Sorgente: Cambridge Audio Cd 840C; oppure: computer Apple Macintosh  IMac, collegato tramite Airport all' amplificatore integrato Linn Majik  prima serie; diffusori Dynaudio Audience 42; cavi di potenza Van den  Hul; cavi di segnale Linn

 

 

Il commento di Lorenzo

 

Volevo poi mandarti qualche piccola osservazione sul TAV di fine settembre. Premetto che sono un neofita molto ignorante in materia audiofila, che non ho assolutamente visto tutto, che non avevo molto tempo, che ho privilegiato le salette poco affollate e quelle in cui i progettisti cercavano di spiegare qualcosa al pubblico, senza limitarsi a inserire un cd dopo l'altro. Spesso mi sono fermato in una sala perché c'era un brano diverso dal solito complesso acustico più voce. Aggiungo che non è mai facile farsi un'idea di qualcosa in condizioni di ascolto non controllate, e in spazi assolutamente non ottimizzati. Nonostante questo, ci sono stati momenti belli.


 

Le elettroniche Nagra, con un vecchio giradischi Technics e diffusori che sembravano venire da una segheria qualsiasi, i Vinta.
La Magneplanar con elettroniche Conrad Johnson, le mie prime elettrostatiche, con una gamma media e medioalta di una trasparenza e ariosità commoventi.
Le elettroniche Angstrom Research, con un giradischi artigianale fatto come un pianoforte e diffusori German Physic. Grande calore e coinvolgimento, ma impianto da circa 100.000 euro...
I diffusori Imago con elettroniche Klimo, grande presenza e solidità della scena, bassi eccellenti. Ma non voglio nemmeno provare a immaginare quanto costasse il tutto...
Ma soprattutto, forse, l'impianto Norma - Diapason Astera. Nonostante non costasse un'esagerazione (Norma Revo CD + il nuovo integrato Norma Revo Ipa 110 + diffusori per una cifra complessiva secondo me inferiore ai 15.000 euro), il suono aveva un'umanità, un senso di verità davvero particolare. In nessun'altra sala ho provato una sensazione del genere. Soprattutto il lettore vorrei provarlo davvero...

 

Links

 

http://www.topaudio.it/


 

Hit Counter

Home