Pagine Utili

Una rivista molto interessante

AUDIOPHILE  sound

 

 

Descrizione generale:

Voglio presentarvi una rivista  molto  interessante , si chiama  Audiophile Sound , pubblicazione molto  interessante con allegato un cd musicale.

Era gia tempo che sentivo parlare di questa rivista ,  ma non riuscivo mai a trovarla in edicola , arrivavano solo poche copie alla volta e gli appassionati la   facevano tenere da parte perche  conoscevano il problema .

Poi finalmente  un giorno  sono riuscito a scovarla in una edicola fuori mano.

 

Dettaglio:

La rivista si presenta  in un formato discretamente grande  30 x 21 cm  e circa 80  pagine di informazioni sia hardware che software ( come anche riportato nella parte alta della prima pagina .

Avvolta  con un termoretraibile traspartente  , troviamo anche allegato  un cd audio che puo' variare da musica classica ed altri tipi , sempre interessanti , che giustificano la spesa di 9/00 euro.

 

Cosa troviamo dentro:

 

La pubblicazione e abbastanza trasversale , infatti direi che  parla per un 50% di apparecchi e accessori per la riproduzione sonora

 

Ecco un esempio

 

 e il rimanente sono recensioni su pubblicazioni  di Cd e Vinile.

 

 

La collaborazione:

 

Dopo aver  letto alcuni articoli mi sono deciso a scrivere al direttore della rivista  il sig.  Pierre Bolduc   pierremusicmedia@blueyonder.co.uk  , che come avete capito dall'indirizzo email  vive a Londra.

Poi a seguito di una telefonata , dove ho potuto costatare la preparazione e la simpatia del Sig. Pierre  e avermi raccontato che i problemi di distribuzione sono stati risolti ,  ci siamo  accordati per una collaborazione .

Infatti sono stato autorizzato a pubblicare  qualche  articolo gia  uscito sulla sua rivista  e lui  potrà fare lo stesso per alcuni articoli presenti sul mio sito.

 

Per maggiori informazioni:

 

Spero a breve di pubblicare l'elenco delle edicole  dove potete trovare la rivista e per informazioni su abbonamenti  , pubblicità ecc ecc

 pierremusicmedia@blueyonder.co.uk

-------------------------------------------------------

 

Dal  direttore Pierre Bolduc :

 

 

Grazie per l'email.

I punti di presentazione che volevo sottolineare sono questi:

 

1. la rivista esce sempre con un disco audiophile.

 

2. Due terzi della rivista è dedicato alla recensione seria di tutte le novità vinile (180,200gr 33 e 45 giri) e le ultime novità jazz, blues e classica. Non recensiamo dischi di musica leggere a parte le ristampe dei grandi dischi degli anni70 e 80.

 

3. Le recensione di ogni disco è divisa in due parte: una dedicata al lato artistico, l'altro al lato tecnico. In ogni recensione il critico  valuta  la qualità dell'incisione dal punto di vista di 4 criteri ben precisi: il bilanciamento tonale, il bilanciamento strumentale, la micro e macro dinamica e la resa del dettaglio. Non c'è un'altra rivista al mondo che segue un percorso metodologico così serio.

 

4. Il responsabile  della rivista, Pierre Bolduc, un Canadese che vive a Londra e in Toscana, ha contatti con i più grande studio di registrazione del mondo e, da anni fa le sue dimostrazioni al Top Audio che sono diventate mitici. Questo anno i Studio di Abbey Road a Londra , hanno dato copie di master originale su nastri 15 pollici per secondo,  da far ascoltare al Top Audio , con lo stesso Studio C 37 a valvole usato per le grande registrazione dei Beatles.

 

5. La ragione principale perchè la rivista è molto ricercata e apprezzata ? semplice , dice la verità. Stronc ando  tanti dischi, incluse numerose  uscite di etichette con riputazione audiofila,  come Telarc, Checky, Living Stereo, Decca, Verve, etc e tante ristampe in vinile , che costano una fortuna , ma che non sono sempre di grande qualita sonora e artistica. E la politica della rivista di dire le cose come sono. Anzi, si sa che il direttore Bolduc adirittura abbassa i giudizi delle recensione quando non è convinto delle registrazione!

 

6. Tutti gli arretrati sono disponibile: hanno fatto cd con Telarc, Chesky, RcA Living Stereo, Reference Recording, Velut Luna, Telarc Jazz, Telarc Blues, etc

 

5. La rivista non pubblica recensioni proprie , perchè il direttore non vuole uscire con commenti che sono sempre positivi...  ma , grazie ad accordi con grandi riviste Americane ed Inglesi, vengono ripubblicate prove importanti  che il direttore  di AS trova più trasparenti ed  equilibrate.

 

Per chiacchierare  di persona con  il direttore Bolduc,  andate trovarlo alla sala Mizar, piano -2, dove ci saranno  5 dimostrazioni al giorno. Si proporranno confronti fra master tapes e SACD, fra vinile e mastertape, fra XRCD,CD,vinile, nastro e mastertape della stessa incisione!  

 

 pierremusicmedia@blueyonder.co.uk

 

La locandina del Top Audio 2005

 

 

 

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale