PAGINE UTILI - AMICI, PROGETTISTI, RIPARATORI
GENNY DA QUAGLIANO NA - APPASSIONATO HI-FI E RIPARATORE

                     

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Prefazione:

Ho conosciuto Genny da un msg che ha inviato sul forum del sito , " Vintage audio, ovvero la bottega del buon suono " pagina molto interessante , che ha suscitato  tanto interesse  e ho pensato di farne una paginetta questa:

A seguito di questa  mail , con Genny ci siamo inviati una serie di notizie , o meglio a Genny piace scrivere  e io ho letto   tante belle cose interessanti.

 Devo  dire di aver conosciuto una ottima persona appassionata , oltre che esperto del settore , merce  molto rara al giorno d'oggi.

Genny e specializzato nella riparazione di lettori CD , riuscendo a riparare il 99% dei problemi ,   Riparazione e ripristino delle prestazioni originali di quasi tutti gli amplificatori del periodo ''70 -'80.    Riparazione e ricostruzione di ogni tipo di altoparlante e diffusore, home e professionale.

 

Detto questo  vorrei  segnalare  l'indirizzo di Genny :

 

Genny Muriano       C.so Campano 324, 80019       Qualiano - NA -  cell.   3476816586.   genny.m1@virgilio.it

 

Vi lascio ad alcune foto inviate da Genny e  alle varie mail informative   Davide S.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Audio e dintorni, qualche immagine di macchine in laboratorio. I diffusori sullo sfondo sono delle KLH del 1966 perfettamente restaurate.

Alcuni componenti Hi-Fi in attesa di assistenza…

 

La mia coppia Mc Intosh che di recente ho rimesso in opera…

 

Parte dell’impianto che adopero per il test di ascolto dei miei progetti.

 

Alcuni componenti pronti per essere montati in un progetto…

 

I diffusori dell’impianto, modificati (lavorano tanto e di recente ho dovuto ribordare i woofers)

 

L’ottima coppia DENON – THORENS di un amico, appena revisionata e pronta per il test.

 

---------------------------------------------------------------------------------

Ciao Davide, sono Genny (alias Gatsby),

mi fa estremamente piacere notare che sei d'accordo con me su alcune considerazioni che ho fatto sulla vecchia Hi-Fi e sulla situazione odierna del nostro mercato. E mi interessa molto anche l'idea di presenziare sul tuo sito, anche se non nella veste, forse più consona, di autocostruttore, visto che progetto e sviluppo componenti audio per mestiere. Mestiere però dettato dalla passione, iniziata a 16 anni con i fascicoli e i kit di "Elettronica Pratica" in edicola e sfociata poi senza soluzione di continuità nell'amore per l' ingegneria elettronica e per l' Alta Fedeltà.

Devo confessarti che seguo il tuo sito già da diverso tempo, anche se solo di recente ho deciso di registrarmi e provare a dare risposta a qualche quesito e, in secondo battuta, a proporre una discussione, apparentemente palese, come qualcuno si è affrettato ad etichettare, ma che invece nasce dall' analisi, stemperata nel tempo, che tutto ciò che è nuovo e possibilmente digitale, è indiscutibilmente valido e in ogni caso migliore di un prodotto identico, ad esempio un lettore cd, di qualche anno prima.

Quando gli addetti ai lavori sanno benissimo che la ricerca scientifica nel campo del consumer (Audio / Video, ma anche PC, fotocamere etc.) viaggia in direzione della massima economia e semplicità di produzione, piuttosto che di qualità finale del prodotto (da non confondere con le prestazioni globali). Del resto penso anche, e lo penso da progettista, che un componente dell' ultima generazione, almeno di fascia media / medio-alta, non sia assolutamente in grado di durare 20 e più anni. Semplicemente perchè non disegnato in quest' ottica.

Mi occupo di riparare e ripristinare apparecchi Hi-Fi da 12 anni, con preferenza per quelli anni 70 e 80, che amo e colleziono dopo eventuale opportuno restauro. E mi sono reso conto, nel corso degli ultimi 2 / 3 anni, che molti dei prodotti che mi arrivano in assistenza, sono ampli integrati di buon livello, con problemi spesso non complicati e in ogni caso anche quelli con guasti difficili, per chi conosce le circuitazioni e sa il fatto suo, non costituiscono ostacolo insormontabile. Stesso discorso per i lettori cd con problemi di lettura o di suono. Purtroppo la cosa che spesso complica il tutto è notare che a volte questi apparecchi sono già stati "visionati" da qualche altro pseudo-tecnico pasticcione (e sono tanti, spesso anche nei centri specializzati) che ha tentato la riparazione , smanettando sul circuito anche dove non serviva, non avendo individuato la causa del guasto, nella vana speranza di "imbroccare" il punto giusto dove risiede il problema e non riuscendoci, richiude il tutto e lo liquida dicendo che è troppo vecchio e quindi non esistono ricambi oppure che il guasto è così grosso da non convenire ripararlo. E se ci riesce in genere lo fa usando i componenti che si trova lì in laboratorio e non certo gli originali o equivalenti reali, per cui un ampli dopo una riparazione di questo tipo non conserverà più le caratteristiche originali di progetto. Personalmente ho ancora molti ricambi originali acquistati in passato quando ancora prodotti e quando mi mancano, seleziono ricambi con caratteristiche più prossime, se non superiori, a quelle degli originali. Così come sono in grado di ripristinare (e questa è una cosa che, mi pare, in Italia nessuno ancora offre, neppure le assistenze autorizzate) la maggior parte degli equipaggi laser fuori produzione dei vecchi lettori cd di fascia alta (se però non sono stati pasticciati, altrimenti è inutile).

Mi sono accorto di essermi dilungato già troppo e quindi ti lascio al tuo lavoro, ti spedirò tra qualche giorno un pò di materiale fotografico, nel frattempo ti ringrazio per l' attenzione e ti auguro buon lavoro. Se hai qualche considerazione in merito alle cose che ti ho scritto puoi eventualmente contattarmi al mio indirizzo di posta o, se preferisci, esprimerle direttamente sul tuo sito.

Buone cose e a presto.   Genny.  

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Ciao Davide,

eccomi di nuovo a te, questa volta con qualche altra foto di completamento (la mia e quella di un lettore REVOX a cui ho ridisegnato la sezione di uscita e conversione, su richiesta di una ditta) e due righe.

 

 

 Mi fa sicuramente piacere comparire nella rubrica degli amici del sito e magari collaborare in una qualche maniera al sito; come tu già sai, "sono un addetto ai lavori" e come tale, assisto dall' interno alle realtà del nostro settore e a essere onesto, non è che mi piacciano tanto. Ma del resto il mercato offre ciò che la gente cerca: evidentemente la situazione attuale di stagnazione del mercato e quasi totale latitanza di prodotti musicalmente validi, in fondo ce la siamo voluta. Tuttavia non mi va di essere polemico, piuttosto pensavo di proporti un paio di mie idee che mi piacerebbe tu vagliassi e poi mi dicessi la tua. Seguo il tuo sito e i suoi forum da un certo tempo, trovo quest' ultimo ben fatto e di facile consultazione, purtroppo però, come quasi in tutti i forums web, i quesiti esposti e le relative risposte che giungono, come per spirito stesso di un forum dev' essere, non sempre risultano comprensibili. Ad esempio: uno chiede se nella cassa A che monta il woofer B può essere montato il woofer C. A questo punto qualcuno gli risponderà di si, quache altro di no e qualche altro ancora dirà che invece il woofer giusto è il D. Alla fine chi ha ragione? Oppure uno ha un problema con un amplificatore che vorrebbe acquistare ma non sa se potrà abbinarlo alle casse che possiede già. Allora il solito qualcuno gli risponderà che secondo la sua sapienza, sicuramente andrà bene, a patto però di ascoltarlo unicamente poggiato su punte di diamante purissimo, in una stanza di 22,8 mq dipinta di azzurro e preferibilmente, nelle notti di luna crescente.                Insomma, vi è una certa confusione e presunzione in questo campo.                                                                                      Alla luce di quanto sopra, pensavo che potrebbe essere utile e simpatico introdurre una rubrica fissa della “tecnica” elaborata in modo chiaro e di facile lettura anche per chi non ne sa nulla, con un argomento al mese, ben esposto e di comune utilità. Ad esempio si potrebbe iniziare con un breve abbecedario che divulga e spiega facilmente, i termini più comuni usati in audioelettronica, come potenza RMS; PICCO e PMPO; resistenza e impedenza, ecc. Proseguire poi con un prontuario per la scelta e il giusto abbinamento tra i componenti dell’impianto. Gli argomenti possono essere tanti e tutti di interesse comune. Senza andare troppo sul complesso.                                                                                                                                                                 Altra rubrica utile potrebbe essere quella di consulenza su problemi tecnici e guasti ai quali potrei dare risposte certe e indicazioni o risolvere personalmente il problema.  Potrei occuparmi di ambedue le rubriche e (se ben fatte) costituirebbero un discreto ritorno d’ immagine per il tuo sito e per me. Fammi sapere cosa ne pensi.                                                                                          

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Inutile  dire che la proposta di Genny  mi interessa moltissime e presto presenteremo qualcosa sul sito.. Davide S.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Ciao Davide,

ti ringrazio anzitutto per la tua disponibilità (che denota fra l'altro autentica passione in quello che fai) e sono contento che ti piacciano le mie idee. Ti dico subito che se sei d' accordo, posso anche preparare quella che potrebbe costituire la prima puntata dell' "Abbecedario dell'audiofilo", già confezionata e formattata per il web così da non sottrarti tempo nel "montaggio".

Più avanti ti spedirò anche i piani di progetto di un diffusore a carico isobarico particolare, che ho disegnato tempo fa per uso commerciale (commissionatomi da un costruttore di sistemi audio professionali) e che adesso ho ripreso per apportarvi alcune migliorie per adattarlo all' uso domestico.

In seconda battuta ti spedirò anche i files di alcuni standard di modifiche e risoluzione di certi problemi inerenti alcuni modelli di amplificatori integrati e lettori cd molto noti e diffusi tra gli audiofili e che ho messo a punto e sperimentato su un certo numero di apparecchi. Come già ti ho detto ho sviluppato (nel corso di circa 3 anni di ricerca, di cui la metà in sperimentazione su macchine quasi sempre mie) ho messo a punto una metodologia che consente la ricerca e la risoluzione del 99% dei problemi di tracciamento nei lettori CD di pregio ( fino a questo momento unica in Italia,  se qualcun' altro l' avesse già implementata per primo, l' avrebbe giustamente e ampiamente pubblicizzata sulle riviste, cosa che non ho fatto io perchè ho già proposto, di recente, la mia collaborazione in tal senso a una nota azienda italiana produttrice di amplificazioni valvolari Hi-End).

Stammi bene e buon lavoro. Ciao.   Genny Muriano  

 

Genny Muriano      C.so Campano 324, 80019       Qualiano - NA -  cell.   3476816586.     genny.m1@virgilio.it

 

 

    Avete commenti , chiarimenti ,  richieste particolari , scrivete sul forum del sito  vi verra' risposto 


Hit Counter

Torna alla pagina iniziale