PAGINE UTILI - AMICI, PROGETTISTI, RIPARATORI
ALBERTO BELLINO

 

Alberto B.

 

 

NOTE PERSONALI DI P. VIAPPIANI


I due minidiffusori progettati da Alberto , piccoli nelle dimensioni ma grandi nelle prestazioni (sempre in relazione alle prime) rappresentano quanto di meglio oggi si possa fare nel campo dei piccoli diffusori "due-vie" in cassa chiusa utilizzando dei componenti commerciali di qualitą ed avendo l'accortezza di accoppiare i medesimi utilizzando un filtro studiato e realizzato con cura.
Al di lą di ogni altra considerazione tecnica va osservato che il piccolo woofer (di soli 10 cm. di diametro) diviene capace di performances davvero degne di nota, e la transizione con il tweeter, anch'esso un componente brillante e di grande spazialitą, nemmeno si nota.
 Ho ascoltato i due diffusori con ogni genere musicale (e pure con "toni puri" e rumore "bianco" e "rosa", ma questo particolare non ha rilevanza, se non per il fatto che non si sono evidenziate "risonanze" o "spurie" di rilievo) e, in parziale disaccordo con quanto é emerso dal test di ascolto sintetizzato nel documento allegato, a mia opinione essi si prestano benissimo alla riproduzione di musica classica, soprattutto di piccoli gruppi orchestrali o strumenti singoli (é ovvio che la riproduzione della musica sinfonica ha qualche limitazione se si pretendono la restituazione di ampi fronti o la riproduzione ad elevato volume). Quindi, secondo me si tratta di diffusori che definirei "universali", toglierei loro qualsiasi attributo di "specializzazione" di per sč limitativo: usateli come volete, vanno bene tanto per l'ascolto del Giornale Radio quanto per Mozart, Paganini, Bach, Alexia, Gianni Morandi o Renato Zero. I bassi sono pił che decenti in relazione alle dimemsioni, la gamma media é presente e ben bilanciata, gli acuti uniscono ad una eccellente estensione di gamma una dispersione ed una brillantezza esemplare.
Ci vuole per forza un subwoofer ? Non é detto, dipende dalle varie situazioni (ambiente, livello di ascolto, ecc.). Certo, un subwoofer "aiuta". Ma attenzione, a patto che il medesimo risolva bene i problemi dell'estensione di gamma senza crearne di nuovi (e senza "sporcare" la riproduzione). Occorre quindi effettuare in merito delle scelte oculate (i prodotti giusti in giro ci sono o si possono costruire, ma questo é tutto un altro argomento).
In definitiva: con certezza pressochč assoluta OK per l'avvio della produzione di tali minidiffusori e per la loro commercializzazione sul sito Internet.
Avanti cosģ!

Paolo Viappiani

 

 

componenti super economici , e di sicuro risultato  sonoro ....

Ha  recentemente pubblicato un libro  chiamato "sistemi di carico per altoparlanti"  dove raggruppa tutta la sua esperienza e  la mette per iscritto.

 

E proprio  per una maggiore comprensibilitą del testo  verranno pubblicati su questo sito degli esempi di  progettazione di diffusori , dai piu' semplici  fino a quelli complessi , con particolari richiami ...

 

Sono inoltre riuscito a convincerlo ad aprire una sezione del forum a lui dedicata , dove potrą  rispondere alle vostre domande riguardo al suo libro e alla  costruzione , manutenzione e tweeking diffusori.

 

Ultima cosa ... se riesce  a trovare  del tempo libero , puo' essere disponibile alla costruzione di filtri per diffusori , che realizza con una precisione incredibile  e a costi MOLTO onesti ,considerando il tempo che occorre per recuperare tutti i componenti e par la costruzione dello stesso. Puo' anche venire a casa vostra per sistemare nel vostro ambiente i diffusori e tararli in base alle vostre esigenze , dispone di strumenti chiamato Clio per taratura e sistemazione , vi consiglio di guardare la sistemazione delle mie JBL.