PAGINE UTILI - AMICI, PROGETTISTI, RIPARATORI
ALBERTO BELLINO

 

Alberto Bellino

 

 

Era molto tempo che dovevo fare questa  pagina , ma  come  sapete bene , sono sempre in ritardo ....  ma  ora  sono pronto. Conosco Alberto da alcuni anni , da quando mi è esplosa la passione per l'autocostruzione e il mondo dell'alta fedelta' . Ragazzo molto riservato  , con una sfrenata passione per la progettazione  e la costruzione di diffusori  acustici , considerato da tutti gli esperti del settore " come una persona che sa il fatto suo" .....

 

Ha scritto parecchi articoli sulla rivista Costruire HI-FI ed esattamente nei numeri  43 - 47 - 59 - 60 - 65 - 67  ha collaborato con alcuni dei maggiori esperti  italiani  di altoparlanti e diffusori  e tutti noi  quando abbiamo bisogno di aiuto ci rivolgiamo a lui ....

Ha progettato i diffusori da libreria Spika , che potete osservare in foto qui a fianco ... 

 

E proprio riguardo a questi diffusori  il commento di Paolo Viappiani

Le Spika di Alberto , in vendita sul sito www.autocostruire.com  a 335 euro  clik  sulla foto per andare a vedere

NOTE PERSONALI DI P. VIAPPIANI


I due minidiffusori progettati da Alberto Bellino, piccoli nelle dimensioni ma grandi nelle prestazioni (sempre in relazione alle prime) rappresentano quanto di meglio oggi si possa fare nel campo dei piccoli diffusori "due-vie" in cassa chiusa utilizzando dei componenti commerciali di qualità ed avendo l'accortezza di accoppiare i medesimi utilizzando un filtro studiato e realizzato con cura.
Al di là di ogni altra considerazione tecnica va osservato che il piccolo woofer (di soli 10 cm. di diametro) diviene capace di performances davvero degne di nota, e la transizione con il tweeter, anch'esso un componente brillante e di grande spazialità, nemmeno si nota.
 Ho ascoltato i due diffusori con ogni genere musicale (e pure con "toni puri" e rumore "bianco" e "rosa", ma questo particolare non ha rilevanza, se non per il fatto che non si sono evidenziate "risonanze" o "spurie" di rilievo) e, in parziale disaccordo con quanto é emerso dal test di ascolto sintetizzato nel documento allegato, a mia opinione essi si prestano benissimo alla riproduzione di musica classica, soprattutto di piccoli gruppi orchestrali o strumenti singoli (é ovvio che la riproduzione della musica sinfonica ha qualche limitazione se si pretendono la restituazione di ampi fronti o la riproduzione ad elevato volume). Quindi, secondo me si tratta di diffusori che definirei "universali", toglierei loro qualsiasi attributo di "specializzazione" di per sè limitativo: usateli come volete, vanno bene tanto per l'ascolto del Giornale Radio quanto per Mozart, Paganini, Bach, Alexia, Gianni Morandi o Renato Zero. I bassi sono più che decenti in relazione alle dimemsioni, la gamma media é presente e ben bilanciata, gli acuti uniscono ad una eccellente estensione di gamma una dispersione ed una brillantezza esemplare.
Ci vuole per forza un subwoofer ? Non é detto, dipende dalle varie situazioni (ambiente, livello di ascolto, ecc.). Certo, un subwoofer "aiuta". Ma attenzione, a patto che il medesimo risolva bene i problemi dell'estensione di gamma senza crearne di nuovi (e senza "sporcare" la riproduzione). Occorre quindi effettuare in merito delle scelte oculate (i prodotti giusti in giro ci sono o si possono costruire, ma questo é tutto un altro argomento).
In definitiva: con certezza pressochè assoluta OK per l'avvio della produzione di tali minidiffusori e per la loro commercializzazione sul sito Internet.
Avanti così!

Paolo Viappiani

 

 

I piu' appassionati del sito  lo conosceranno perche' a progettato le singher, costruite da Danilo , qui a sinistra  diffusori con

 

 

componenti super economici , e di sicuro risultato  sonoro ....

Ha  recentemente pubblicato un libro  chiamato "sistemi di carico per altoparlanti"  dove raggruppa tutta la sua esperienza e  la mette per iscritto.

 

 

E proprio  per una maggiore comprensibilità del testo  verranno pubblicati su questo sito degli esempi di  progettazione di diffusori , dai piu' semplici  fino a quelli complessi , con particolari richiami ...

 

Sono inoltre riuscito a convincerlo ad aprire una sezione del forum a lui dedicata , dove potrà  rispondere alle vostre domande riguardo al suo libro e alla  costruzione , manutenzione e tweeking diffusori.

 

Ultima cosa ... se riesce  a trovare  del tempo libero , puo' essere disponibile alla costruzione di filtri per diffusori , che realizza con una precisione incredibile  e a costi MOLTO onesti ,considerando il tempo che occorre per recuperare tutti i componenti e par la costruzione dello stesso. Puo' anche venire a casa vostra per sistemare nel vostro ambiente i diffusori e tararli in base alle vostre esigenze , dispone di strumenti chiamato Clio per taratura e sistemazione , vi consiglio di guardare la sistemazione delle mie JBL.

 

 

 

 

    

 

Guardate questo filtro che ha fatto per me !!!  come lavora ... questo ragazzo ...

 

Bene ho terminato  vi lascio alle sue note personali ... ciaooo a tutti Davide Sbisa'
 


 

 

Ti fornisco un pò di informazioni su di me, ti ringrazio per la pagina che mi vuoi fare, sarò felice di fare parte degli amici del sito.

Sono nato a Savona il 12/09/72 quindi ho 32 anni. Sono perito in automazione industriale e di mestiere faccio il meccanico manutentore alla Lever Fabergè Italia.
Abito in un piccolo centro nella periferia della città di Lodi, situata tra Milano e Piacenza.
Ho iniziato a studiare elettroacustica e a costruire diffusori all'età di 14 anni ma anche da più piccino, amavo rubare gli altoparlanti da vecchie radio e televisori e collegarle allo stereo di papà, il virus dell'autocostruzione mi ha beccato praticamente da neonato....
Ho avuto collaborazioni con la RES di Torino e con la Monacor Italia. Sono specializzato nei diffusori, soprattutto mi piace la ricerca e cerco di realizzare sistemi non convenzionali, poichè oggi giorno molti sono in grado di progettare validi diffusori chiusi o reflex con ottimi altoparlanti. Come hai visto mi piace spingermi sempre un pò più avanti. L'autocostruzione per me deve essere fondamentalmente di tipo economico, cioè cercare di tirare fuori il massimo delle prestazioni da oggetti di budget non eccessivamente alto, poichè credo che chi ha molti soldi non abbia bisogno di costruirsi da solo il proprio impianto ma lo compri già bello e pronto in negozio.

Con l'autocostruzione possiamo tirare fuori uno dei nostri più grandi e meraviglisi doni di esseri umani : la creatività.
Collaboro da alcuni anni con il sito gemello di Alessandro, per il quale ho espressamente creato i diffusori Spika, la linea di trasmissione più piccola del mondo e che spero abbia un buon successo commerciale, e per cui si è addirittura scomodato PAOLO VIAPPIANI per un test di ascolto e di verifica, definendole piccole di stazza ma grandi nelle prestazioni, il meglio dei
microdiffusori.
Ho recentemente scritto il testo sui diffusori, con grande fatica e impegno, non avendo nessuna casa editrice e nessuno sponsor, ho dovuto fare tutto da solo.

Bene, spero di averti fornito un pò di materiale, ti dico ancora che sono sposato con la mia Mariana da sette anni, una ragazza di origine bulgara, e ho una splendida figlia di tredici mesi che si chiama Patrizia, poi ti posso dire che parlo bene l'inglese e un poco il bulgaro e che ho praticato molti anni il Karate, perciò occhio a non farmele girare!! (scherzo non mi ricordo più quasi niente...)

Per i filtri crossover, nessun problema, posso produrli su basetta millefori secondo specifiche del cliente, qualsiasi tipologia e dimensione.

Ti saluto e ti ringrazio. A presto dunque.

Alberto

 

audiojam@libero.it