Autocostruzione

 

Parliamo di TRATTAMENTO ACUSTICO Tube Traps ecc ecc

 

 

Era   già parecchio tempo che  volevo fare un articolo sul trattamento acustico , cercando di riunire in questa pagina l'esperienza maturata in questi ultimi anni  e anche gli articoli che sono pubblicati nel mio sito e  su altri siti specializzati.

Io in questi miei ultimi anni , anche grazie al sito e alla  mia passione, ho ascoltato  parecchi impianti e parecchie situazioni , facendomi una idea  abbastanza precisa sull'utilità del trattamento acustico.

Il trattamento acustico serve e anche parecchio , ma   per fortuna nel nostro ambiente domestico , molte volte il trattamento e già presente , naturalmente  con mobili , poltrone , divani , tappeti , tende e altro.

Questa e una grossa fortuna ,perche' evita tante complicazioni , sopratutto di tipo coniugale , infatti non tutte le mogli sono disposte a  vedersi attaccare al muro  pannelli fonoassorbenti e altro !!!

Fatta questa piccola prefazione  andiamo a rispondere ai primi quesiti  che nascono:

La foto di una camera anecoica

 

1° domanda -   ma  io ho bisogno di un trattamento  acustico ???

Difficile rispondere , si potrebbe ascoltare la musica  con una radiolina da 10 euro , ma spendiamo migliaia di euro per un amplificatore  o per un lettore cd, quindi la risposta ha tante risposte e tutte esatte , comunque io razionalmente dico che non sempre occorre intervenire.

La classica sala piena di mobili , librerie , tappeti ,divani, piante e altre  e gia per sua stessa conformazione trattata acusticamente.

 

2° domanda - ma come faccio a  migliorare la resa sonora nella mia stanza ??

Le cose classiche , di risultato sicuro sono il posizionamento di un  bel tappeto davanti ai diffusori,  una bella tenda pesante alle finestre e nel cercare di  non avere angoli vuoti nella stanza.

 

3° domanda - e vero che gli angoli della stanza possono causare problemi di rifrazione e altro ??

 

Si e vero,  tanto per togliervi una soddisfazione, se avete un subwofer  e lo provate a posizionare al centro della stanza e subito dopo in un angolo , sentirete una  grossa differenza  acustica.      Questo vuole dire che   le pareti e sopratutto gli angoli della stanza,  intervengono  fortemente  nel suono.

Per  cercare di attenuare questo problema  i rimedi  economici e diciamo naturali possono essere   vari, l'inserimento di una pianta , di un  mobile ad angolo , un attaccapanni , addirittura avevo un amico che mi diceva che lui ci metteva la borsa da calcio !!!!

Naturalmente esistono anche delle soluzioni piu' audiofile , che dopo andremo a vedere.

Gabriele  ci racconta  delle rifrazioni delle pareti

molto interessante

 

4° domanda - ma posso trovare un giovamento con il semplice inserimento di un tappeto ??

Si  sicuramente ,il tappeto, sopratutto se piuttosto spesso ha un grosso effetto sonoro.

5° domanda - ma conta un trattamento acustico completo ??

Si conta molto , a molti di voi sarà capitato di andare a qualche salone della musica tipo Milano Hi-End, Top Audio  ecc ecc e  sentire degli  impianti  suonare veramente  male !!!   Questo molte volte e dato dall'ambiente , diciamo che la stanza quadrata di un albergo , senza mobili dentro e una delle soluzioni piu' difficili da rendere adatte all'ascolto della musica ,  e molti provano a risolvere  il problema  mettendo dei  rotoli di  moquette agli angoli , dei quadri di spugna alle pareti ecc ecc.

Diversamente mi è capitato di ascoltare  in una stanza trattata molto bene acusticamente  e il risultato e veramente notevole.

6° domanda - e se io volessi intervenire più pesantemente nel mio ambiente come potrei fare ??

Allora partiamo dalle cose piu'  economiche e autocostruite:

Intanto guardatevi questi due siti.

Dal sito  di Alessandro www.autocostruire.it  un interessante articolo

Dal sito di Jon Risch che ci spiega come costruire un altro  tipo di tube traps

Riguardo all'articolo del sito di Alessandro e stato riportato sul forum del sito con alcune domande  queste:

Donatox
 

Ho visto nel sito "autocostruire"gli shemi dei pannelli preforati assorbenti modulari. Non mi è chiaro come sia cotruito il pannello frontale (quello con i fori e altro) gradirei se possibile una spigazione piu'dettagliata. Grazie anticipate Donato

Donato Scandolara

Alberto
 

Ciao Donatox,
il pannello schematizzato su Autocostruire serve per trattare acusticamente il locale di ascolto. In particolare l'assorbitore a pannello perforato è un sistema semplice ed efficace per contenere le risonanze modali del locale. Posto nei giusti punti, si comporta come un risonatore di Helmholtz, ossia assorbe una certa porzione di frequenze audio, quelle appunto in eccesso che danno problemi acustici, mentre il resto della gamma audio che lo investe, viene reimmesso in ambiente e diffuso in forma semisferica, quindi contribuisce anche a diffondere meglio iol messaggio musicale, anche se non in maniera efficace come ad esempio un diffusore a resto quadratico.
E' possibile sintonizzare la fc del pannello variando i parametri fisici dello stesso, in particolare variando la quantità e il numero di fori, quindi la percentuale di perforazione, la profondità degli stessi ( ogni foro si comporta da risonatore indipendente e tutti insieme danno la fc del sistema ) e la volumetria e la quantità e il posizionamento dell'assorbente.

Alberto.

Donatox
i.

Sei stato gentile a spiegarmi le basi del funzionamento.Se volessi costruirmene uno penso bisogna calcolare i parametri in base alla stanza che si deve trattare. Io vedendo il disegno pubblicato su Autocostruire non riesco a capire come sia coposto il pannello anteriore.Se non è un segreto potresti illuminarmi.Ciao E grazie Donato

Donato Scandolara

Alberto
 

Ciao Donato,
nessun segreto, è tecnologia "vecchia" ormai. In pratica il risonatore non è altro che una "cassettina" di legno, con il coperchio forato e, all'interno una parte del volume libera e un'altra con del materiale assorbente in funzione di resistenza acustica. Deve essere costruita in funzione della camera in cui verrà collocata, in quanto deve essere sintonizzata con le eventuali risonanze dell'ambiente da attenuare e posta possibilmente in punti strategici della camera per rendere la sua azione più efficace.

Premetto che l'acustica ambientale è una scienza maledettamente ampia e complessa, oltre che terribilmente affascinante ( almeno per me )e, per spiegare anche solo i fondamentali di essa, servirebbe molto spazio e molto tempo.

Guardate Giorgio come ha trattato le pareti


Chissà se un giorno, forse da vecchio, non riesca a scrivere un saggio anche su questo, ma per ora mi accontento di imparare sui libri degli altri.

A presto. Alberto.
 

Fernando
 

Ciao Donatox.
Se vuoi sapere che frequenze devi eliminare nella tua stanza di ascolto, purtroppo con i semplici calcoli non finisci più, un modo veloce è preciso e quello di usare un microfono da misura (flat) e un'analizzatore di spettro (va bene anche il pc con un'entrata microfonica e un software che possiede un'analizzatore).
Con un Cd player mandi dai tuoi diffusori un rumore rosa-bianco (stessa "intensità" su tutte le frequenze) che viene catturato da un microfono posto più o meno dove tu ascolti normalmente la musica al centro rispetto i diffusori, l'analizzatore ti visualizzerà il rumore rosa + l'enfasi sulla frequenza che la tua stanza provoca, vedi su che frequenza si pone e con un semplice equalizzatore posto tra cd e ampli togli l'enfasi, crearsi dei risuonatori tipo:pannelli vibranti perforati e quello di Helmoltz, oltre costruirselo che potrebbe essere divertente, in un futuro potrebbe anche essere non preciso perchè basta che nella stanza aggiungi che sò un divano, e già il punto della frequenza di enfasi cambia rendendo i pannelli poco precisi nell'intervento.
Mentre per i pannelli diffusori consiglio anch'io come Alberto i QRD molto validi, questi pannelli creano dei ritardi nelle riflessioni del suono dovuto alle cavità di diverse profondità,rendendo il suono più omogeneo nei diversi punti della stanza, un consiglio e di porli davanti agli ascolti (se non volete farvi questi pannelli un sistema spicciolo e mettergli una libreria che si comporta analogamente).
Scusate gli errori di ortografia ma sto lavorando e scrivo al volo.

 

Donatox
 

Ho apprezzato le vostre spiegazioni pero' se volessi costruire uno di questi pannelli vorrei sapere dopo aver fatto la cassetta ,il pannello frontale forato che tipo di assorbente acustico va messo attaccato al pannello frontale?Nel disegno si parla di assorbente poliuretano. Dove posso trovarlo ? Come viene venduto ? Voi penserete:perchè costuire un dispositivo senza nessun calcolo e nessuna misura.Io forse non lo realizzerò,però vorrei avere le idee chiare su come è costruito. Grazie Donatox   Donato Scandolara

 

Poi sempre  girando per il web , ho trovato un sito   che consigliava di usare una coimentazione per canna fumaria in lana di roccia da usare come tube traps.

Il nome del sito non lo ricordo più , ma ho fatto qualcosa , sempre per gli autocostruttori , che può essere utile e dare un tocco di professionalità ai vostri lavori, questo kit:

tube traps kits

    

Il tubo di lana roccia che vedete a sinistra eserve per la coimentazione delle canne fumarie , qui lo vedete senza alluminio esterno che va tolto.

Per comodita' ho costruito la parte superiore e inferiore  in laminato da 3 cm  , forato e con  i montanti in legno che stanno perfettamente dentro al tubo.

 

 

 

il tubo di diametro 150 mm interno e circa 200 esterno , va impregnato di vinavil agli  estremi superiore e inferiore, per evitare che si sbricioli quando metteremo il rivestimento.

L'altezza totale del tubo e di 1200 mm .

Io ho preparato due kit questi:

 

Kit 1.  nr due ripiani in laminato di pero forati  220 x 220 mm per 30 mm di spessore , 4 montanti il legno altezza 1200 mm +  viti varie.

80/00 euro

Kit 2.  nr due ripiani in laminato di pero forati  320 x 220 mm per 30 mm di spessore , 4 montanti il legno altezza 600 mm  + viti varie . Adatto per fare  ripiani per diffusori insonorizzanti

80/00euro

Il tubo di lana di roccia lo trovate in tutte le rivendite di materiale da idraulico al costo di 25 euro cadauno circa , quindi penso vi convenga   comperarlo  voi stessi.

 

Trasporto e contrass

10/00 euro

Per ordinare inviare mail a  info@audiocostruzioni.com  

Sbisa' Giovanni e c snc    Via grosoli 6 41012  Carpi MO  tel 059.685054

 

 

Altra cosa molto interessante  sono i prodotti di Acustica Applicata , i Daad , l'amico Francesco di Albenefizio ne ha fatto largo uso nella sua saletta e devo dire che i risultati sono ottimi .

 

 

Il sito internet di acustica applicata e questo:

 

Il costo di questi prodotti e abbastanza alto , ma il servizio che offre questa ditta , mi è stato detto e ottimo e comprende anche la visita di uno specialista  a casa vostra per consigliarvi al meglio.

 

Link correlati:

Ce ne saranno tantissimi , io ho trovato questi , se ne conoscete altri inviatemeli che li inserisco

 

www.renatogiussani.it/ In_ambiente.htm

 Il sito del famoso Giussani

http://planeta.terra.com.br/educacao/audiolist/faq/faq_acustica_mat_3.htm

 In spagnolo  , interessante , con tante idee

http://www.tnt-audio.com/clinica/stylos.html

 dal sito di Cadeddu gli Stylos

 

 

Avete commenti , chiarimenti ,  richieste particolari , scrivete sul forum del sito  vi verra' risposto 

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale