Autocostruzione        

 

Tavolo per Elettroniche di Vincenzo

 

 

 Di cosa si tratta

Tavolo per elettroniche

L'importanza di iscrivervi alla newsletter

Chi lo ha costruito

Vincenzo  parisatnight@mac.com

Caratteristiche particolari

Veramente  bello

 

Dopo la costruzione del mio nuovo amplificatore, visti il peso e le dimensioni dei due telai, era necessario un nuovo mobile capace di contenere tutti i componenti del mio impianto. Volendolo autocostruire, ho cominciato a “spulciare” la rete alla ricerca di articoli riguardanti questo tipo di mobile.

 

 

I ripiani

 

Mi occorrevano 8 posti di cui almeno 3 che potessero ospitare elettroniche valvolari e quindi garantire una corretta ventilazione.

 

 

Il tubolare in alluminio usato per la costruzione

 

Alla fine io e il mio infaticabile papà abbiamo deciso di realizzare un rack con 4 ripiani in MDF misuranti 120X52 cm per uno spessore di 19mm, e colonne in alluminio da 40mm di diametro. Il tutto è tenuto insieme da 6 barre M8, 6 dadi ciechi inox M8 come terminali della parte superiore e 6 piedini regolabili M8 nella parte inferiore.

 

 

Il particolare dell'assemblaggio

 

I ripiani sono stati fresati ai bordi e poi verniciati con una particolare tecnica che imita le venature del legno massello. Le colonne sono state satinate con soda custica in soluzione satura a 70° circa per 30’.

 

 

altre fasi del montaggio , da notare sullo sfondo l'ampli di Vincenzo , sempre autocostruito 

Il risultato è un mobile solido come una roccia, un po’ ingombrante ma perfettamente adatto alle mie necessità.

 

W il DIY!

 

 

 

I finali di Vincenzo

 

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale