Autocostruzione       

Supporti  per diffusori di Salvatore

 

  

 

 Di cosa si tratta

Supporti per diffusori 

Chi lo ha costruito

Salvatore   salv.scarfone@alice.it 

 

Mi chiamo Salvatore e sono della provincia di Catanzaro
salv.scarfone@alice.it  per tutti coloro che volessero contattarmi

Dopo tante peripezie,dita tagliate e bucate,tanta fatica,e con solo l'uso di un seghetto,una pialla ed un coltello per intagliare,finalmente ho concluso il mio lavoro ed ho realizzato i miei piedistalli.
Prima di realizzarlo in pratica l’ho progettato in Autocad in modo tridimensionale,al fine di rendermi conto precisamente del risultato finale e delle misure piu’ opportune,e poi l’ho colorato in Photoshop.
I legni usati sono:castagno da 5 cm per la base(talmente duro che l'ho tagliato con una motosega a cui gli ho rovinato pure la lama...) e legno di pino da 2 cm.I colori di questi due legni erano profondamente differenti in quanto non solo sono due legni diversi,ma la base in castagno è stata ricavata dalla base di una vecchia botte per il vino,la quale aveva un colore quasi viola scuro, e per avvicinare il colore dei due legni ho sbiancato la base di castagno tramite l'uso di acqua ossigenata(senza grandi successi),quindi non vi dico che lavoraccio è stato dare la stessa identica tonalità ai due legni quando gli passavo il mordente...Inoltre la base in castagno era pure leggermente concava e pendente da un lato,e per riuscire a livellarla di soli due millimetri ho dovuto carteggiare tre ore e mezza di fila,ed usando pure l'apposito attrezzo elettrico!Vi consiglio,quindi,di procurarvi o una base dello spessore giusto,oppure di incollare due strati di legno da 2 cm.Poi ho avuto anche altri inconvenienti ma lasciamo stare…

 


Ho inoltre stuccato tutte le fessure ed i buchi presenti,e carteggiato a dovere,al fine di rendere il tutto molto liscio.
Come potete notare dalle foto tutti i pannelli laterali sono smussati(ho usato un coltello)per migliorare l'estetica.La chicca è,come potete notare,la presenza dello specchio e delle decorazioni eseguite a tempera(che ho usato anche per disegnare delle false venature sul legno),al fine di dare luminosità e contrasto al tutto.
La tinta scelta per il mordente è stata ciliegio,diluita in modo da dare al legno una colorazione rosso scuro,quasi mogano.
Il tutto è stato montato tramite l’ausilio del trapano e della colla a caldo,e riempito con sabbia,pezzi di mattoni e di ferro,al fine di aumentare sia il peso totale sia l’immunità alle vibrazioni.

 

 


Per realizzare le decorazioni finto-intarsio ho cercato su internet delle foto di una greca decorativa, le ho riadattate per dare la larghezza di 2 cm,e le ho stampate.Ho in seguito ritagliato la sagoma in modo tale da creare uno stencil,l’ho poggiato sul legno gia colorato,ed ho ripassato con una matita i contorni della greca,poi dipinta con i colori a tempera.
Infine l’ho lucidato con due mani di vernice trasparente.

Bello vero?

P.S. E pensare che questo è stato il mio primo lavoro fatto col legno!!
PS.2 I piedini che vedete sono gli straordinari HI-FIGUIDE THE ENERGY CLASSIC che consiglio a tutti di provare assolutamente.

http://www.hi-figuide.com/laboratorio/esperimenti/2003/the_energy_classic/index.html

 

 

I piedini particolari

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale