Autocostruzione        

 

La riparazione di un CD Marantz CD 72 di Sandro

 

 

 Di cosa si tratta

Riparazione CD

Chi lo ha eseguito

Sandro da Iglesias

 

Mia presentazione:

L'amico Sandro ci ha regalato un altro ottimo articolo , già famoso per chi  frequenta il sito grazie agli articoli che riporto sotto , anche in questo caso ci dimostra la sua passione e genialità.

                   

 

-------------------------------------------------------------------------------------------

 

Ho riparato poco tempo fa una meccanica di cd player, e per la atipicità della riparazione o pensato di fare qualche foto nel caso possa interessare agli amici del sito.

Il cd player  è un ormai anzianotto MARANTZ CD-72 con uscita modificata a valvole.

Visto il valore intrinseco dell'apparecchio, non era il caso spendere troppi quattrini, lo stesso proprietario lo usava poco avendolo sostituito con un altro più moderno. Il suono  che esibisce, comunque è molto onorevole, vista anche la presenza dell'uscita a valvole, più grintoso rispetto al mio AUDIO NOTE, buona spazialità, ed un pò più "digitale".

 

 

Non funzionava il cassetto porta cd, come potete vedere dalla foto aveva una cinghia rossa per poterlo aprire manualmente.

 

    

 

Smontata la meccanica notai l' ingranaggio di trascinamento veramente mal ridotto

 

 

A questo punto si trattava di ricostruire l'ingranaggio, oltretutto la plastica era veramente molto fragile, probabilmente deteriorata dal tempo.

Chiesi ad un amico che possiede un tornio di precisione se poteva ricostruirlo in teflon, ma mentre non avrebbe avuto problemi per quanto riguarda la puleggia,per la parte dentata non aveva l'attrezzature idonea. Non mi diedi pace, prima di ordinare il ricambio originale mi verrà sicuramente qualche idea strampalata, pensai. Mentre trascorrevo alcune ore fissando in maniera inebetita l'ingranaggio rovinato, mio figlio Andrea disegnava e colorava con dei pennarelli veramente curiosi;

gliene strappai via uno di mano ,era la soluzione del mio problema. Il tappo possedeva una grossa zigrinatura che andava ad accoppiarsi quasi perfettamente con la cremagliera.

 

 

Nonostante il piccolo Andrea reclamasse il pennarello

tagliai a misura la punta del tappo, forandola poi al centro per poter inserire il pernetto centrale (un pezzo di vite in ottone),

eliminai con il cutter quello che rimaneva del vecchio ingranaggio, e con la resina bicomponente incollai il nuovo.

 

   

 

 

Spalmai la resina anche sul lato della puleggia per assicurare una migliore resistenza, visto la fragilità della plastica.

Quando la resina si indurì, rimontai poi tutto.

 

 

 

Ora funziona perfettamente. Una riparazione a costo zero, a parte  la scatola di pennarelli  che ho dovuto ricomprare a mio figlio.

 

A questo punto sarei dovuto essere contento del risultato. Invece no, mi sono voluto complicare la vita.

Per migliorare il look del lettore preparai dei fianchi in legno finiti lucidi con inserti in ottone. In verità era ormai qualche giorno che avevo acquistato la nuova fresa, e mi dovevo pur inventare un modo per provarla.

 

 

In effetti la gommalacca è difficile da usare,ed il risultato è diverso da quello che avrei voluto,ma comunque l'effetto "nobile"è buono.

 

 

La somiglianza con i pioneer reference è puramente casuale.....

Ciao....Sandro.

 

 

Hit Counter Torna alla pagina iniziale