Autocostruzione

Come tagliare l'alluminio di Valter

 

 

 Di cosa si tratta

Piccoli consigli

L'importanza di iscrivervi alla newsletter

Chi lo ha scritto

Valter  valter1964@tiscali.it

Mia presentazione

Valter dopo aver costrito un ampli in classe A ci invia questo articolo su come tagliare l'alluminio .  Mi piacciono tantissimo questi consigli , sono rari e penso che aiutino molto

 

Il finale classe A di Valter

 

Il taglio dell’Alluminio

 

Per la realizzazione di nostri amplificatori è spesso difficile quella fase che ci vede impegnati nella costruzione dei mobili contenitori.

 

 

Il metallo che trova più diffusione, tra gli autocostruttori è senz’altro l’alluminio.

L’ alluminio è un bel metallo e si lascia lavorare facilmente ma se vogliamo ottenere dei risultati d’alto livello nei tagli, è necessario rispettare alcune precauzioni.

L’ alluminio, si acquista su piazza facilmente; dopo averlo tagliato a misura e trattato con un processo chimico in SODA CAUSTICA (Vedi l’articolo Amplificatore a Tubi con KT-88) si ossida assumendo una colorazione grigia opaca, poi rimane cosi’ a lungo.

Nelle mie costruzioni elettroniche, come oramai sapete, voglio il massimo, quindi anche per i tagli dei metalli non accetto sbavature o imperfezioni quindi un bel giorno ho deciso di risolvere definitivamente questo problema e di svincolarmi da chi taglia e forano  i pannelli d’alluminio.

Per la realizzazione dell’amplificatore che sto realizzando in questo momento, avevo un problema veramente insormontabile da risolvere in quanto viste le temperature in gioco, l’ ampli doveva essere realizzato completamente in alluminio e rame.

Ho iniziato ad informarmi presso i negozi che vendono macchine per il taglio dei metalli e devo dire che anche tra coloro che vendono queste macchine regna una grande confusione. Alcuni asseriscono che per il taglio dell’ alluminio va benissimo una lama per il ferro ma guardate un po che risultati si ottengono su una lastra da 5 mm…

 

Figura-1

 

L’ alluminio si surriscalda ed impasta la lama da ferro generando il risultato visibile in Figura 1 ,

Il taglio visibile vicino all’angolo è stato prodotto con un seghetto alternativo che pur generando risultati soddisfacenti è inutilizzabile in quanto non lo si riesce a tener fermo durante il lavoro e quindi il taglio risulta irregolare.

La risposta definitiva è arrivata quasi per caso qualche giorno dopo, mentre mi ero recato a tagliare alcune lastre presso coloro che realizzano gli infissi in alluminio. A livello professionale per il taglio dei fogli si utilizza una lama collegata ad una specie di pressa che scendendo “tronca” i fogli come farebbe un coltello su un panetto di burro. Curiosando qua e la ho notato che usavano, tra le molte macchine una troncatrice simile a quella visibile in Figura-2 per tagliare i profilati presso i clienti;  ho allora chiesto di vedere la qualità di taglio della macchina ed ho finalmente visto quel che volevo!! Un taglio perfetto!

Ho subito acquistato la macchina che vedete in figura risolvendo il mio problema. Quindi, in termini pratici esiste solo UNA possibilità, bisogna usare una lama WIDIA per Alluminio montandola su di una troncatrice per metalli , una macchina cioe’ che sia in grado di compiere almeno 3500 giri/min.

 

Figura-2

 

La lama per l’ alluminio (Figura-3) ha i denti riportati sul disco principale in modo tale che il disco ruotando “lanci” i suoi denti sul metallo portando via una parte di esso ma al contempo, il disco della lama che li trasporta, non tocca mai l’ alluminio appena tagliato e quindi non lo surriscalda . Solo in questo modo il taglio viene eseguito in modo perfetto e non lascia dubbi (Figura-4).

 

  

Figura-3                                                           Figura-4

 

Si tratta ovviamente di una macchina molto pericolosa, da usare con molte precauzioni , ma tutto e’ possibile. La spesa totale si aggira sui 350 Euro ( la lama ne costa circa 90) ma vi assicuro che ne vale la pena. Con questa macchina si possono tagliare anche altri materiali purché si rispettino le normali precauzioni di sicurezza.

La mia troncatrice dispone anche di un piano di lavoro posto sopra ( vi consiglio questa tipologia) che mi permette di tagliare ANCHE i fogli d’alluminio, infatti, avendo a disposizione una troncatrice dotata solo del piano di lavoro inferiore si potranno tagliare prevalentemente profilati e non fogli.   valter1964@tiscali.it

 

Il mio consiglio personale ( Davide)

 

Esistono anche troncatrici con la slitta  come da foto sotto, che permettono il taglio  di assi o lastre per una lunghezza abbastanza ampia , anche 30 cm , pero senza la possibilità di lavorare da sopra , quindi fate voi le vostre considerazioni .

 

 

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale