AUTOCOSTRUZIONE E SCHEDE

Lilliput di Gaetano

Finali monofonici Single Ended 2,5 watt

SCHEDA

Di cosa si tratta:

Ampli finale Single Ended


L'importanza di iscrivervi alla newsletter

Chi lo ha costruito:

Gaetano gaetanocapuozzo@fastwebnet.it

Caratteristiche:

Ben suonante

PREFAZIONE

 

Buona domenica audiocostruzioni.

Seguo molto il vostro sito da cui ho praticamente imparato tutto quello che
so sull'autocostruzione non avendo basi didattiche sull'argomento.
Sono molto soddisfatto del mio ultimo lavoro che con piacere voglio
condividere. Vi partecipo il racconto in allegato.
A prescindere da un eventuale pubblicazione, sento di dovervi un
ringraziamento particolare per la passione che dedicate al mondo dell'audio.

Gaetano Capuozzo

 

IL DISEGNO

 

 

IL PROGETTO

 

Salve sono Gaetano da Avellino.

Dopo aver sperimentato diversi assemblaggi di schede a stato solido come la fenice 20, il gainclone ecc. ho deciso di costruire il mio primo finale a valvole.

Ero indeciso tra vari progetti come l’insulto finale, altri più complessi con le KT88 e quelli di megahertz audio.

La scelta è caduta sul Lilliput di megahertz per una serie di considerazioni:

1.    La semplicità del progetto per me che non ho basi di elettronica.

2.    Il costo relativamente limitato nel caso qualche cosa fosse andato storto.

3.    La disponibilità nella rete di maggiori informazioni chiare per la sua realizzazione.

4.    L’aspettativa di un lavoro di qualità.

  Aiutandomi con gli schemi di megahertz e le istruzioni reperite si audiokit ho innanzitutto stilato l’elenco dei componenti:

1x valvola 6080

1x valvola E88CC

1x zoccolo octal

1xzoccolo noval

1 x induttanza 2H 130ma

2x cond. 220uf 16V elettrolitico

2x cond. 0.47uf carta olio

2x cond. 100uf 250v elettrolitico

1x cond. 470uf 250v volt elettrolitico

2x cond. 100uf 100v elettrolitico

4x res. 220Kohm 0,5 watt

2x res. 470ohm 0,5watt

2x res 15Kohm 3 w

2x res. 1Kohm 10w

1 x res. 270ohm 0,5 w

Diodo ponte raddrizzatore adeguato.

2 x TU SE; 5 W; 1.4 Kohm / 6 Ohm; 7 sezioni; nucleo in lamierini 0.30 mm

1 X TA primario 220v e secondari : 165V -200mAmp; 6.3V-3 Amp.

 

Su Audiokit di Aprilia ho reperito oltre ad altri schemi anche alcune istruzioni di montaggio con le foto esemplificative.

Per questioni di badget ho sostituito i condensatori in carta olio con quelli in polipropilene della audyn cap. Magari un giorno li sostituirò.

I connettori per le uscite, per le entrate RCA, l’interruttore di accensione e la presa per la 220 li avevo già.

Ho acquistato tutti componenti della circuitazione comprese le valvole ed esclusi i ferri dalla Audiokit di Aprilia per circa € 80,00.

La valvola finale è una  NOS Telefunken e quindi mi è costata un po’ in più, circa € 24,00.

I ferri me li sono fatti fare da ATC elettronicx di bojano (CB) su consegna delle specifiche reperite dal web.

Compresa la spedizione mi sono venuti a costare circa € 200,00.

Acquistato tutto il materiale ho cominciato a prendere in considerazione la costruzione del case.

Ho considerato le foto di altre realizzazioni e soprattutto quelle della megahertz per cui ho deciso di riprodurre le sembianze di quello. Ho preso un piano di mdf di 5mm l’ho fatto tagliare 25 cm x 35cm. Ho disposto i trasformatori e gli zoccoli nonché i  connettori su tale piano, ho segnato i riferimenti ed ho iniziato le varie forature con il trapano.

Ho affinato con carta vetro e dato un paio di mani di turapori per rendere l’mdf meno assorbente. Poi l’ho verniciato di verde con lo spray.

Un altro piano identico servirà da coperchio per il sotto. Ho poi montato dei fianchetti provvisori di abete per sostenere il piano ed ho iniziato ha fissare i ferri ed i connettori.

Quindi l’ho capovolto ed ho iniziato ha collegare i fili seguendo gli schemi di megahertz qui sotto riportati:

 

VEDI DISEGNI SOPRA

 

Noterete che ho fatto un solo errore. Ho sbagliato le connessioni sul ponte raddrizzatore (i due fili rossi) e per cui poi mi si è Bbruciato il TA. Nella foto finale troverete i collegamenti tutti corretti.

 

 

 

 

 

Finito tutto, come anticipato lo provo e non funziona a causa dell’errore sul ponte. Ripercorso tutto il circuito e apportata la correzione comincia l'ascolto

 

L’ho abbinato ad un pre-buffer di costruzione cinese con due 6N3 che uso per tutto e miracolo, funziona.

Quindi lo porto in salotto dove avevo un gainclone abbinato a due grosse proson event 6 che hanno una sensibilità di circa 89 db. Ho anche delle IL nota con 91 db di efficienza che ritenevo migliori per la poca potenza dell’amplificatore solo 2,5 watt a confronto dei 40 watt del gainclone.

È il mio primo valvolare. Ho letto e sentito tante opinioni sulle due forme di amplificazione e finalmente potevo, anche se solo con scatolette costruite da me, farmi un idea.

Ebbene, sono rimasto sbalordito sia in termini di suono che anche di potenza !!!

Ho quindi  deciso di dargli una maggiore dignità sostituendo i fianchetti di abete con qualche cosa tipo cornice che potesse essere più decoroso.

In un fai da te ho acquistato un battiscopa in mdf e l’ho portato dal corniciaio facendomi fare i tagli a 45°.

 

E adesso via di musica.

2,5 watt !! non avrei mai creduto, confrontandolo ai 10 watt circa dei vari T amp che potesse esprimere un suono così pulito e carico anche di basse frequenze.

Certo, molto dipende anche dalle grosse proson, ma anche sulle piccole IL se alzo il volume il basso è molto presente.

Un T amp si fa con circa 60 euro, questo lilliput, il T amp delle valvole, è venuto a costare quasi € 350,00.

A mio avviso li vale tutte, certo non può paragonarsi ad amplificatori molto più potenti a stato solido solo in termini di potenza massima, ma per il resto credo che dia del filo da torcere a tanti ampli tipo onkyo, denon, Cambridge audio in quella fascia di prezzo.

Il mio lavoro non è certo stato perfetto e sicuramente suscettibile di diversi miglioramenti soprattutto estetici, ma alla fine di questa esperienza mi ritengo molto soddisfatto.

Un grande ringraziamento devo a mia moglie Gina che pazientemente mi ha sopportato in casa con tutte queste scatolette e fili ed attrezzi in circolazione.

Adesso vorrei realizzare il TRIODINO III con il TRIOPRE, sempre moglie permettendo.

Se ci riuscirò vi farò sapere.

Gaetano Capuozzo

 

AUDIOCOSTRUZIONI E' PUNTO VENDITA DI:

                              E tanto Altro

 

Hit Counter

Home