Autocostruzione

Kismet

Ampli valvole 2A3 di Francesco

 


 

 

 


Di cosa si tratta

Ampli finale



L'importanza di iscrivervi alla newsletter

Chi lo ha costruito

Francesco   francoiacc@gmail.com

Caratteristiche

SE

 

 

Il progetto

 

Ciao Davide,

Voglio presentare a te a ai tuoi lettori l'ultima mia realizzazione, un S.E. di 2A3 basato sul progetto Kismet 3

di Fabio Camorani:

http://www.positive-feedback.com/Issue1/kismet.htm

Le scelte che mi hanno portato alla realizzazione di questo circuito sono state fondamentalmente due: la

polarizzazione fissa e il punto di lavoro che fa lavorare la 2A3 con 12W di dissipazione anodica. Siccome mi

trovo qualche monoplacca FIVRE realizzare un circuito che richiede una dissipazione di placca superiore,

come il triodino, avrebbe determinato una fine prematura di questi preziosi e soavi gioiellini.

Le modifiche da me apportate al circuito sono le seguenti:

1. sostituzione delle 5687 con delle E182CC

2. alimentazione dei filamenti delle E182CC con circuito di stabilizzazione basato su LM317 alimentato con

un toroidale a 15V

3 . Sostituzione del circuito di bias con il seguente che mi consente la regolazione delle singole correnti

delle valvole finali

E adesso veniamo alla componentistica:

Trasformatore di alimentazione e induttanza di Autocostruire

Condensatori sull'alimentazione: Sprague P.I.O. da 10uF (surplus militare) + Sprague da 40uF elettrolitico

(E-bay)

I condensatori di accoppiamento sono dei carta olio Cornel Dublier da 0.5uF (surplus militare)

I trasformatori di uscita sono dei James 6123HS, che si sono rivelati per quel che sono: un "best buy".

Per il resto componentistica RS di buona qualità

Valvole:

5U4GB Philips

E182CC Philips

2A3 Monoplacca FIVRE

Il mobile di legno è molto provvisorio, conto di realizzare un nuovo chassis in massello a breve!!

Cavo di rame di buona qualità e un ground bus ben implementato completano la ricetta. Ecco le foto:

Il risultato è veramente al di sopra di ogni aspettativa, è assolutamente esente da ogni ronzio. Al massimo

del volume del preamplificatore è appena percettibile un po' di hum accostando l'orecchio agli altoparlanti,

eppure l'alimentazione dei filamenti delle finali è in alternata e se osservate bene non ci sono neanche i

classici potenziometri di bilanciamento.

Il suono delle due FIVRE monoplacca poi è di una soavità e di una morbidezza indescrivibile.

Ciao Davide ed alla prossima.


 

 



Audiocostruzioni e punto vendita di:


                              E tanto Altro

 

Hit Counter

Home