Autocostruzione

 

Da Parma " dove non ce solo il prosciutto " un integrato

economico , interessante e con ottimo  gusto

 

 

Di Lorenzo

 

 Di cosa si tratta

Integrato

L'importanza di iscrivervi alla newsletter

Chi lo ha costruito

Lorenzo  marvisilorenzo@libero.it

Caratteristiche particolari

Progetto economico ma molto musicale

Mia presentazione

Lorenzo ha fatto proprio un ottimo lavoro , nonostante la spesa limitata  ha creato un vero e proprio oggetto da arredamento e forse , ma di co forse , potrebbe anche piacere alle mogli !!!!

 

Caro Davide

Chi sti scrive è Lorenzo da Parma e parto subito con i complimenti per il tuo sito… da cui transito quasi quotidianamente tra un incrocio di e_mail e www…. per lavoro e svago.

La musica mi è sempre piaciuta (giradischi e ampli Technics sono state le prime elettroniche e “Born in the U.S.A.” di Springsteen il mio primo LP), cercando di ascoltarla con un suono “mio” per le “mie” orecchie.

Non mi sono mai interessato di elettroniche alla Kriptonite con cavi all’olio di squalo e diffusori con magneti della miniera di Plutone… la musica è “buona” come un buon bicchiere di vino al giorno… va assaggiata e ascoltata anche se il condensatore di interstadio tra quello e questo non è esattamento allineato alla quarta pietra a destra della piramide di Cheope dal 29 febbraio al 17 giugno… !!!

Uffff!!! Pensavo bastasse mettere un disco ed ascoltare… e il bicchiere di vino!?!

 

 

Poi è arrivato il mondo Internet e… non so come, mi sono imbattuto nel sito di TNT-Audio ed ho incominciato a leggere e stampare e scaricare e stampare e leggere!!!

Da qui una serie infinita di link sparsi per il mondo fino a www.audiocostruzioni.com; che dirti… un sito per tutti… ma proprio per tutti… per coloro che anche senza diffusori da 32000,00 Euro “ascoltano musica” e si vogliono “costruire la propria musica”.

Ed io che centro… centro che ormai sono “doppato” ed ho incominciato la cura smaltendo tossine nell’autocostruzione.

Sono partito dal primo gradino… con un piccolo ampli integrato con valvole Pcl86, lo stesso di Vincenzo Cuttitta

( www.audiocostruzioni.com/a_d/elettroniche/finali-integrati/plc-86-vincenzo/plc-86.htm ).

 

click sulla foto dell'integrato di Vincenzo per trovare schemi , componenti e altre info

Sempre come lui da TNT-Audio sono approdato a www.elettronicanovarria.it , ma tramite una pubblicità sulla rivista costruire HiFi; era un po’ che giravo intorno al progettino ed il Kit bello pronto è stata una salvezza.

Ce la posso fare… forse!!!

Ce lo fatta… suona!!!

Dopo un’ustione di 1° grado e tre resistenze morte con onore… respira (anche Frankestein dopo aver dato corrente respirava)!!!

Visto che si trattava della mia prima costruzione, ho cercato di spendere il meno possibile su cavetti di cablaggio, ingressi, etc, per una ragione chiarissima: e se poi non funziona cosa ci faccio con un selettore d’ingressi da 60,00 Euro?

Oltre al kit di Novarria ho acquistato:

-          cavetto in rame unifilare 0.7 mm per gli ingressi e i collegamenti dai moduli amplificatori alle valvole;

-          2 potenziometri da 100 Kohm log (… la solita fola che così fanno anche da balance (che è una fola trita e

               ritrita si sa… ma è giustissima));

-          6 ingressi Rca da pannello dorati ma economici…!!!;

-          1 selettore d’ingresso a 2 vie e 3 posizioni;

-          1 fusibile da 1A con portafusibile da pannello;

-          1 interruttore bipolare con lampada;

-          1 vaschetta Vde con spina per il cavo di alimentazione;

-          2 confezioni di boccole per diffusori… bellissimi… della Monacor… 

             (www.monacor.de/it/produktseite_suche.php?artid=5220&spr=IT&typ=full ) costo 9,50 a conf.!!!

-          Stagno con 2% d’argento 

Questa la lista per completare la parte elettrica… poi c’è la lista per il contenitore:

-          dimensioni 35x22x9 in Mdf con spessori di 1 cm per le fiancatine degli ingressi e 2 cm per i rimanenti tre

            pezzi;

-          lastra di polistirolo da 3 mm per la… non so come definirla… esterna e come basette per gli ingressi e i

            comandi;

-          3 pomoli in rovere usciti dalla fornita cantina di mio padre… che ringrazio per l’aiuto… ha solo un trapano

           a colonna , ma riesce a fare delle lavorazioni come se avesse una combinata!!!;

-          1 bombola di colore con effetto goffrato… o marmorizzato… mi ricordo solo il prezzo: 15,00 Euro!!!;

-          4 piedini in gomma.

 

-           

Finita la lista dello shopping.

Per completezza devo dire che ho anche utilizzato Mdf da 3mm, spezzoni di cavi di alimentazione rivestiti al silicone, viti da legno, etc, trovati in casa o gentilmente requisiti dalla fantomatica cantina di mio padre.

Il costo totale di tutta l’operazione dovrebbe aggirarsi all’incirca sui 150,00 Euro… sinceramente non ho tenuto le varie ricevute.

Dovevo premettere che a Parma, almeno così è successo a me, non si riesce a trovare niente… rimanendo sul filone audio… o forse non conosco il negozio giusto dove non ti guardano male quando chiedi un cavetto rigido in rame argentato!!!

Faccio un appello… chiunque sia a conoscenza di tale negozio mi mandi una e_mail… un grazie anticipato.

Il prossimo passo saranno dei diffusori consoni ai 3-4 watt di spropositata potenza di questo ampli; le Singer MkII di Alberto Bellino ( www.autocostruire.it/modules.php?name=News&file=article&sid=67 ) penso siano ideali… ma sto facendo anche un pensierino sui diffusori G-Glas progettati da Diego Nardi presentati sul n° 67 di costruire HiFi e visibili al sito di Nardi www.webalice.it/jlc891/index.htm (fateci un salto perchè è molto interessante).

 

 

Mi sono detto che finito il tutto vedrò se varrà la pena continuare con qualcosa di più ambizioso… ma ho già scaricato alcuni progetti di pre valvolari e poi scusami…. un pre fono non me lo lasci fare… e il Thorens 125 MkII come l’ascolto???

Un piccolo consiglio banale per finire:

per iniziare questa pratica masochistica va benissimo un piccolo ampli integrato, soprattutto per testare le proprie doti manuali, ma ai fini “pratici-sonori” penso sia meglio avere un pre ed una coppia di diffusori definitivi (lo so che in questo settore il “definitivo” non esiste… ma tutto dipende da noi, dalle nostre orecchie e a che pressione vogliamo farci saltare le coronarie… oppss… dimenticavo anche il fattore moglie/fidanzata), per poi giocare con prove e riprove sugli ampli finali.

Se qualche “doppato” vuole disintossicarsi prego…. marvisilorenzo@libero.it , non chiedetemi misure, tabelle o raggi x, ma per quel che posso non c’è problema.

Allego qualche foto

A presto

Lorenzo

 

 

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale