Autocostruzione

 

Hangar Tamp  di Andreta Bertoglio

 

 

 Di cosa si tratta

Cabinet per Tamp

Chi lo ha costruito

Andrea Bertoglio    andreabertoglio@virgilio.it

Caratteristiche particolari

Hangar oppure  portapane ???

 

Tutte le persone che sono venute alla manifestazione di Sonora 2005 lo hanno visto ,

 

 

 l'Hangar  di Andrea .. ed e stato definito in vari modi !!!  tra tutti mi e piaciuto tantissimo quella di Massimo " Portapane " ....  in effetti  potrebbe essere ,   ma vi lascio all'articolo di Andrea

 

----------------------------------------------------------------------

 

 

 

dicono che il “w.a.f.” sia un fattore determinante nella vita e nelle scelte di ogni audiofilo e audiocostruttore; effettivamente lo è, ma anche il “h.a.f.” non è trascurabile. E’ l’insieme di questi due fattori che mi ha spinto a migliorare esteticamente il mio t-amp in modo da renderlo ‘presentabile’ per tenerlo nel soggiorno di casa…ed è nato il “Triceratopo”.

Mi sentivo appagato ma ormai il virus dell’autocostruzione alberga latente in me e, sempre più spesso, si risveglia stimolando nuove creazioni.

Imperativo assoluto:”mai due cose uguali” Obiettivo: “un oggetto dal design piacevole” ….ed è nato “T-hangar”, un t-amp che ricorda una rimessa per aerei; una via di mezzo tra un forno scalda-brioche e un portatane della aguzzini…passando per un soprammobile dell’ikea. Queste sono solo alcune di quelle che ho sentito; commenti scherzosi di amici che però, mentre mi schernivano

(in alcuni casi mi prendevano proprio per il c...lo!) lo guardavano con sguardo stupito e pensieroso…come dire:”muble muble…non suona mica male….e risolverei molti problemi con mia moglie perché credo piacerebbe anche a lei!”

passando alle cose serie, iniziamo a vedere come è nato il bestio:

ingredienti principali: un tubo di acciaio inox, due uova (in legno) e due pezzetti di mdf impiallacciato.

 

 

 

per gli scassi nel legno ho usato la fresa verticale ed il seghetto alternativo. le due parti sono fissate tra loro mediante tre barre filettate; nel retro del frontale ho annegato tre boccole, mentre nella parte posteriore ho praticato tre buchi dai quali le barre fuoriescono e vengono bloccate da tre dadi a testa cieca. La base su cui sono fissate le parti elettroniche è in alluminio, ed è stata fissata al semi cilindro tramite due binari saldati allo stesso e su cui la piastra in alluminio è stata imbullonata. Ovviamente questo E’ un pecora chassis e purtroppo non abbina al discreto impatto estetico, un lay out pratico ed una disposizione ottimale dei componenti. Nella precedente realizzazione, avendo fatto l’alimentatore completamente, avevo incontrato meno difficoltà nel disporre i componenti. Questa versione invece monta la componentistica di un alimentatore stabilizzato ed ho dovuto fare quindi i conti con una sistemazione obbligata; fortuna che il t-amp è piccolino ed occupa uno spazio esiguo!

 

ecco il piccoletto con le zampe all’aria

 

 

 

la versione delle foto non dovrebbe essere ancora quella definitiva visto che a Sonora ho ricevuto un prezioso consiglio dall’amico Alessandro riguardo alla finitura dell’acciaio inox.

Mi ha fatto sapere che esiste una pasta blu per lucidarlo a specchio; è un po’ difficile da trovare, almeno da queste parti, ma funziona e costa poco (4 euro)…molto meno di una cromatura! Inoltre la manopola (digitex) inizialmente non mi piaceva ma alla fine credo che continuerà ad equipaggiare il

t. tutto sommato non è male. …ecco una carrellata di immagini del risultato –quasi- finale!

 

 

concludendo, questo è il risultato finale. Ringrazio tutti gli amici del forum per la passione che anima le discussione ed i preziosi consigli impartiti, Davide Sbisà per esistere e Gian

Ceraso, per avermi stimolato in questa impresa.     andreabertoglio@virgilio.it

 

 

Le altre opere di Andrea presenti sul sito:

 

Le 99 di Andrea

sempre con Monovia Fostex 206   ottimo articolo

Super modifica del Tamp

di Andrea Bertoglio

Certe Notti di Andrea B.

Storia di una festa

 un Tamp e le 99

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale