Autocostruzione       

 

Finali monofonici  valvolari costo  60 euro  di Lorenzo

 

 

 Di cosa si tratta

Finali monofonici

Chi lo ha costruito

Lorenzo

Caratteristiche particolari

veramente economici e ben costruiti

 

Buongiorno dopo il piccolo amplificatore per chitarra vorrei proporle un integrato a valvole che ho ultimato in questo periodo.

Lo schema della parte di segnale che impiega le PCL82 è una riproduzione de "Lo Scherzo" di Luca chiomenti; la parte pensata da me è l'alimentatore.

 

L'alimentatore:

 

Tutti gli autocostruttori prima o poi si scontrano con la necessità di trovare un adeguato trasformatore per l'alimentazione del loro circuito. In questo caso servivano un secondario da 220V per la tensione anodica e uno da 15V per i filamenti.Inutile dire che un trasformatore con tali avvolgimenti è difficilissimo da reperire ad un prezzo accettabile. La soluzione è stata quella di servirsi di due trasformatori totroidali per illuminotecnica con rapporto di trasformazione 220V/12V uno usato come abbassatore e uno come elevatore per l'anodica.

 

 

Poiche i secondari sono a un livello di tensione più basso di quello necessario per accendere i filamenti è stato necessario raddrizzare e regolare tale tensione.

I raddrizzatori inpiegati nell'alimentatore sono entrambi recuperati da alimentatori da pc in disarmo (non è difficle trovarne buttati via ma funzionanti!!!)

Pur non avendo usato diodi veloci e filtro induttivo l'alimentatore si è rivelato all'altezza della situazione sostenendo bene i picchi di asssorbimento e garantendo un ottimo filtraggio armonico.

La realizzazione in tre contenitori separati (i due canali più l'alimentatore) non è stata una selta dettata da questioni di alta fedeltà ma dalla necessita di adattarsi a contenitori recuperati

 

 

I costi:

 

L'amplificatore in totale è costato meno di 60 Euro. Gran parte del materiale (i contenitori dei due canali, i trasformatori) infatti è stato recuperato dallo smontaggio di due faretti alogeni.

Ecco una distinta delle spese per la realizzazione:

2 * PCL82 = 10 Euro (rimanenze di un negozio di elettronica)

2 * Trasformatori di scita = 27 Euro (asta su E-Bay)

Contenitori = 0 Euro (due dai faretti alogeni e una da un alimentatore da pc in disarmo)

Componenti e connettori = 20 Euro (tante cose le avevo già, altre le ho riciclate, quel che resta lo ho comprato)

Il risultato complessivo è stato sorprendente una volta collegato il tutto ha funzionato alla prima senza bisogno di messa punto e all'ascolto si faceva fatica a credere che fossero solo 3W.

 

 

L'ascolto:

La gamma medio alta risulta particolarmente pulita e cristallina con una buona ricostruzione della scena sonora la gamma bassa pur non essendo profonda e corposa non ha deluso le aspettative riproducendo senza troppa fatica anche la batteria.

 

Saluti.

Lorenzo Motti.    lwillow@inwind.it

 

 

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale