Autocostruzione        

Ampli Classe D  di Aristide

 

 

 Di cosa si tratta

Amplificatore

L'importanza di iscrivervi alla newsletter

Chi lo ha costruito

Aristide maristide@tiscali.it

Caratteristiche particolari

Un progetto di sicura riuscita

 

AMPLI IN CLASSE D chip TPA3122D2 Texas Instruments 15W + 15W

Ciao Davide,

Sono Aristide rieccomi per presentarti un’altra mia realizzazione sperando che venga pubblicata nel tuo sito che ormai seguo da tantissimo tempo.

Ormai gli ampli in classe D stanno prendendo sempre piu’ piede nelle nostre mura domestiche e a quanto sembra tali amplificatori offrono sorprendenti prestazioni audio tali da rimpiazzare o accoppiarsi con i tradizionali amplificatori in classe A e A/B.

Non sto parlando delle classiche schede con chip che vanno tanto in voga, acquistabili sul famoso sito di aste on line, provenienti, nella maggior parte dei casi dall’estremo oriente che moddate con componenti di migliore qualità, vengono inscatolate e assemblate in contenitori da posizionare al fianco di prodotti commerciali.

Questa breve premessa mi era dovuta perché l’ampli che vi presento e’ stato interamente progettato da me, partendo dai datasheets presenti sul sito della Texas Instrument.

Faccio un piccolo passo indietro per soffermarmi sul fatto che avevo la necessità di costruirmi un piccolo ampli in classe D, facilmente assemblabile e che il chip da utilizzare avesse i classici piedini PDIP e non in SMD perché non ho la necessaria attrezzatura per saldare questi tipi di componenti.

Dopo una breve ricerca sulla rete la mia attenzione e’ ricaduta sull’integrato TPA3122D2 di casa Texas Instruments con una potenza di 15W per ciascun canale audio perché il suo aspetto e’ simile ad un qualsiasi integrato con la classica piedinatura facilmente saldabile in casa.

Dopo aver scaricato il datasheet a questo indirizzo: http://focus.ti.com/docs/prod/folders/print/tpa3122d2.html mi erano rimaste delle perplessità circa la funzione di alcuni componenti utilizzati e non ho esitato a chiedere informazioni direttamente ai tecnici Texas, i quali gentilmente hanno posto fine ai miei dubbi, questo il link della discussione: http://e2e.ti.com/forums/t/7099.aspx

Mi sono messo subito all’opera, per ridisegnarmi e sbrogliarmi completamente a mano le piste della PCB. Il risultato finale del disegno e’ questo:

 

 

Una volta ottenuto il master ho inciso la PCB in casa col metodo della fotoincisione ottenendo una scheda di 10cm X 5 cm, con implementate tutte le funzioni ottenibili dall’integrato, cioe’ la funzione SHUTDOWN, la funzione MUTE, e la regolazione del GAIN tramite due ponticelli sulla scheda ottenuta.

Questo il lato componenti della PCB con tanto di serigrafia superiore:

 

 

e la vista lato rame:

 

 

infine la PCB montata di tutti i componenti:

 

 

Ho collegato il finale ad una sorgente super economica della majestic che uso per i miei esperimenti, senza interporre alcun preamplificatore, all'uscita sono state collegate un paio di casse AIWA recuperante dal compatto di mio figlio. Come alimentazione uso un rumorosissimo alimentatore da banco assolutamente inidoneo a tali applicazioni audio.

Acceso l'alimentatore, dalle casse non usciva nessun suono!!! Do uno sguardo sulla pcb e mi accorgo di aver lasciato inseriti i ponticelli mute e shutdown, una volta rimossi i due ponticelli il volume appariva esageratamente alto, abbasso col telecomando della sorgente (ancora non ho montato il doppio pot in ingresso) e regolo la posizione dei ponticelli relativi al gain secondo le mie preferenze.

Nonostante i vari fili volanti e l'assoluta improvvisazione dei collegamenti sul banco di lavoro, il suono ottenuto (nonostante la scarsita' delle casse) e' di assoluto rilievo, nessun rumore di fondo nonostante l'alimentatore rumorosissimo con altri amplificatori audio, il suono che ne esce e' sopraffino, pulitissimo, oltre ogni mia aspettativa, ottima la posizione dei vari strumenti musicali, assoluta assenza di nasalita' o freddezza generale nella riproduzione delle voci, sinceramente ero alquanto scettico rispetto a questo tipo di tecnologia, che ricordo e' in classe D, mi aspettavo un suono artificiale e freddo ma subito mi sono dovuto ricredere. Il risultato finale e' piu' che soddisfacente, altre prove di ascolto piu' accurate le faro' quando avro' assemblato l'intera elettronica all'interno di un degno contenitore. L'alimentazione sara' assicurata dal un bel toroidale e da un bel circuito stabilizzatore da 3A.

Per chi fosse eventualmente interessato al progetto preciso che Il chip mi e' stato fornito in modo assolutamente gratuito come sample previa registrazione sul sito della Texas Instruments. Posso fornire eventualmente la PCB completamente forata con serigrafia lato componenti per agevolarne il montaggio.

per qualsiasi altra informazione sul progetto potete contattarmi tranquillamente al seguente indirizzo di posta elettronica: maristide@tiscali.it

 

 

Hit Counter

Torna alla pagina iniziale