DIPOLO PARTICOLARE DI FRANCO

DIPOLO PARTICOLARE DI FRANCO

Prefazione: L'amico Franco ha avuto una ottima idea , un dipolo a configurazione variabile.

Penso sia molto comodo , provare a trovare la sistemazione migliore in base ai propi gusti.

Queste foto le ho prese dal suo sito , naturalmente con la sua  autorizzazione che vi consiglio di visitare a questo indirizzo: http://frengok.topcities.com/   tante cose sull'hi-fi vi lascio a Franco


Questo è il mio primo diffusore realizzato in poco più di due settimane. Si tratta di un dipolo, cioè gli altoparlanti sono montati semplicemente su un  pannello di multistrato di betulla da 20 mm e di adeguate dimensioni. Le misure sono per quanto riguarda la larghezza variabili, da 40 cm a 138 cm, mentre l'altezza è di 130 cm. Per l'estetica, si dice che anche l'occhio vuole la sua parte, ho usato dei fogli adesivi a copertura, tipo marmo davanti e nero dietro. Due staffe "a elle" che hanno più una funzione di sicurezza, completano la "creatura".

 

L'ho siglato DM come Dipolo Modulare, infatti essendo formato da più sezioni, si può avere la possibilità di variare l'angolatura degli elementi e di conseguenza ottenere suoni diversi. In particolare i bassi possono essere più o meno presenti.

Il migliore risultato è, secondo i miei gusti, nella versione come nella foto sopra, una specie di "caricamento a tromba"!

Ho impiegato per la sezione bassi e medi un "full-range" RCF, modello LP12/31, per gli alti un tweeter di dubbia provenienza, forse di fabbricazione giapponese!!! Il xover è di I° ordine con taglio a 3500Hz, induttanza da 0,33mH e condensatore da 4,7uF...

Per la mia stanzetta d'ascolto sono molto ingombranti, però altrettanto trasparenti quando suonano, e per farli suonare bastano davvero pochi Watts, valvolari ovviamente, dato la loro altissima efficienza. Rispetto alle FRIED, ho guadagnato nella riproduzione delle bassissime frequenze, almeno un'ottava in basso, grazie al trasduttore da 30 cm, ma i medi sono a mio parere meno dettagliati. La dinamica è il punto di forza di questi diffusori. Le migliorie da apportare sono molte, partendo da sostituire il tweeter, che davvero non mi piace, fino ai cablaggi, dato che ho usato delle semplici "piattine"...  frengok@tiscali.it

VISITATE IL SITO DI FRANCO , TANTE BELLE COSE INTERESSANTI SULL'HI-FI

 http://frengok.topcities.com/