LE 99  DI ANDREA  BERTOGLIO

Prefazione:  Sulla scia  di Massimo di Salsomaggiore  anche  l'amico Andrea  si e' prodotto nella costruzione  di questi diffusori monovia che hanno riscosso tanto successo .

Io non sono ancora riuscito ad ascoltarle , anche se ho contribuito in parte alla costruzione di quelle di Massimo , ma da le impressioni sentite  sembrano veramente  ottime.

L'articolo e stato fatto da Andrea Bertoglio  , in maniera veramente  buona  , io gli faccio i complimenti e devo anche ringraziarlo  per il servizio che rende  come moderatore del  forum ( oggi 24.7.04 attualmente fuori uso causa attacchi ,  ma che verrà presto risistemato)

Naturalmente se avete  cose da dire  per il mondo dell'hi-fi  scrivetemi   Davide Sbisa'

 

Qui trovate l'articolo di Massimo di Salsomaggiore

Le mie ‘99’

Ciao a tutti, sono Andrea Bertoglio di Oviglio (AL) e finalmente sono riuscito a mandare a Davide un resoconto sulle mie ‘99’.

Tutto è cominciato nel mese di dicembre: avevo da poco terminato la costruzione del mio Barry ma la resa con le piccole Tannoy non era soddisfacente. Leggendo un articolo di un ‘certo’ Massimo di Salsomaggiore mi sono deciso a comprare i mitici altoparlanti Fostex Fe206 da David Dicks, negli USA all’ottimo prezzo di 175 euro. In questi lunghi mesi invernali mi sono documentato per cercare di ottenere il meglio da questi amati/odiati altoparlanti; sentendo vari pareri ad un certo punto ho avuto il dubbio che avrei potuto non essere soddisfatto dalla resa finale, sopratutto  per le carenze in gamma bassa. Proprio per ovviare a questi problemi ero orientato verso la costruzione di casse a tromba come le ‘solo206’ di Tony Gee, un ottimo progetto, ma quando sul sito è apparso l’articolo di Massimo sono rimasto letteralmente folgorato dalle precise istruzioni dell’autore e dalle prove d’ascolto, tanto da convincermi ad abbandonare il progetto ‘solo206’ e cominciare le ‘99’.

 

Prima di  addentrarmi nei  particolari

costruttivi delle ‘99’ vorrei farvi vede-

re il mio Barry: un single-end integrato

due canali, con ecc82 allo stadio pre e

el84 come  finali,  con una  potenza  di

uscita  di  circa 4  watt.  L’involucro è

una  cassa  da munizioni  dell’ esercito,

antichizzata a dovere. Unico inconvenien-

te è  che con  soluzioni di  questo tipo

bisogna  risolvere i  problemi di ronzio,

specialmente a causa della griglia protetti-

va e dello scarso spazio interno, che non consente di sistemare i componenti nella maniera migliore.

l’interno di barry con le valvole accese

il frontale con le manopole dei controlli

Passando alle ‘99’ ecco alcune foto della fase di lavorazione.

L’interno è stato completamente isolato con il bitume e successivamente con il neoprene adesivo da 5 mm.; per la finitura del  frontale ho usato una vernice che i carrozzieri   usano come fondo, il cui colore è  simile a quello  della membrana dei Fostex. Le altre parti sono  state trattate con impregnante color noce chiaro,  turapori e cera d’api.     Una fase della lavorazione  Per testardaggine ho voluto fare tutto da solo e qualche piccolo problema l’ho avuto ma alla fine sono riuscito a sistemare le imperfezioni causate da fretta ed inesperienza.

La difficoltà maggiore è stata quella di eseguire una spinatura fatta come si deve, non avendo a disposizione un utensile adeguato, ho usato un kit per spinatura del tipo economico,  in vendita dai Faidate.

E questo è il risultato finale…cosa ne dite?   Per quanto riguarda il suono il mio giudizio è più che positivo; naturalmente sono delle largabanda ed i bassi non ti danno certo un pugno nello stomaco ma, durante l’ascolto, non si avvertono gravi carenze. Uno dei loro punti di forza è il dettaglio molto nitido ed inoltre, grazie alla elevata sensibilità, l’abbinamento ad un valvolare di bassa potenza come il mio è perfetto. Inoltre, e non è cosa da poco, trovare qualcosa che suoni meglio a questo prezzo è una bella impresa!

Una breve nota spese:

Fostex Fe206 $218

Multistrato di abete € 45

Materiali di consumo  € 40 circa         

(colla,vernice, etc.) 

 

totale  € 260 circa

 

Passando ai ringraziamenti e saluti…

Un grazie a Massimo di Salsomaggiore, il mio maestro Yoda, una persona veramente speciale! Un doveroso tributo a Davide Sbisà che con impegno e passione ha messo in piedi un bellissimo sito dedicato al nostro hobby. Un saluto ed un grazie a tutti gli amici del forum, tra cui Carlo Magno per la disponibilità nei miei confronti.

Ciao a tutti

andreabertoglio@virgilio.it


Bravo  Andrea  ottimo lavoro!